Attualità
Calolzio

La Pro Loco riparte dopo l'anno dei grandi lutti, eletto il nuovo direttivo

Un anno duro il 2021 per il sodalizio. "Ci hanno lasciato dei cari amici che hanno donato molto del loro tempo alla nostra associazione come Giancarlo Papini, Tiziana Esposito (ex presidente), Angelo Orlandi e Gianni Cavazzoni"

La Pro Loco riparte dopo l'anno dei grandi lutti, eletto il nuovo direttivo
Attualità Valle San Martino, 20 Febbraio 2022 ore 09:06

È tornata a riunirsi in presenza la Pro Loco di Calolziocorte e lo ha fatto in occasione dell’assemblea annuale dei soci che si è riunita  nel pomeriggio di ieri,  sabato 19 febbraio nei locali della nuova sede (inaugurata lo scorso ottobre), che ha visto anche le elezioni del nuovo consiglio direttivo.

La Pro Loco riparte dopo l'anno dei grandi lutti, eletto il nuovo direttivo

A prendere la parola è stata la presidente, Simona Bonacina che in una breve relazione ha ripercorso quanto fatto dal sodalizio nel corso del 2021: «L'emergenza sanitaria dovuta al Covid19 ha continuato a condizionare fortemente la nostra vita associativa obbligandoci a modificare ancora una volta l'organizzazione degli eventi sul territorio».

Simona Bonacina

Nonostante ciò, però, l’impegno ha avuto il sopravvento e si è riusciti comunque a mettere in campo alcune iniziative: «Siamo ripartiti a giugno con l'apertura dei mercatini - ha spiegato la presidente - notando comunque una lieve diminuzione sia dei partecipanti sia dei visitatori. Abbiamo proseguito con eventi culturali, in collaborazione con l’Amministrazione comunale e, da ottobre, siamo partiti con l’organizzazione degli eventi dedicati al Natale come l'inaugurazione della pista di pattinaggio, lo show cooking e la tradizionale camminata di Babbo Natale che quest’anno ha permesso di donare 1.800 euro al Nespolo di Airuno».

L'anno 2021 sarà però ricordato anche come l'anno dei grandi lutti per la Pro Loco: «Ci hanno lasciato dei cari amici - ricorda commossa Simona Bonacina - che hanno donato molto del loro tempo alla nostra associazione come Giancarlo Papini, Tiziana Esposito (ex presidente), Angelo Orlandi e Gianni Cavazzoni».

È stata poi la volta dei revisori dei conti, rappresentati da Cesare Valsecchi che hanno fornito alcuni dati sul bilancio della Pro Loco: «Nel corso del 2021 - spiega - abbiamo avuto entrate per un totale di 29.777 euro, di cui la maggior parte dovute alle quote dei soci (2485 €), ai mercatini (9950 €) e alle donazioni dei soci o enti (8370 €). Sul fronte delle uscite invece, il totale è di 19.036 euro con l’organizzazione dei pochi eventi a farla da padrone (8869 €)».

Cesare Valsecchi

Anche il primo cittadino, Marco Ghezzi, presente in sala è intervenuto elogiando «il grande impegno che la presidente Bonacina e i soci della ProLoco hanno messo anche in una situazione difficile come questa nella loro attività fondamentale per la città di Calolziocorte».

«Ho una sola richiesta. - conclude Ghezzi - Auspico che, in virtù della ripartenza della Fondazione del Lavello vi sia una coordinazione tra i due sodalizi affinché non si crei una sovrapposizione di eventi che sarebbe controproducente per entrambi. Sono ottimista sulla ripartenza e ancora una volta rinnovo l’impegno dell’Amministrazione comunale a sostenere la Pro Loco».

Si è passato poi alle votazioni per il l’elezione del nuovo direttivo che hanno visto eletti 9 consiglieri: Bonacina Simona, Rocchi Antonio, Ass. Naz. Alpini, Albanese Ignazio, Prati Claudio, Valsecchi Loredana, Vendemia Nicola, Pedeferri Ebe e Rosa Angelo.

Già dalla prossima settimana, si potrebbe conoscere il nome del nuovo presidente che, secondo indiscrezioni, dovrebbe vedere la riconferma della presidente uscente Simona Bonacina.

Luca de Cani

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter