LIMITAZIONI PRIMO LIVELLO

Qualità dell’aria pessima: da domani a Lecco scattano le misure anti smog

A seguito del superamento dei livelli medi di polveri sottili (PM10) per quattro giorni consecutivi.

Qualità dell’aria pessima: da domani a Lecco scattano le misure anti smog
Cronaca Lecco e dintorni, 22 Febbraio 2021 ore 14:29

Qualità dell’aria pessima: da domani, martedì 23 febbraio 2021, a Lecco (e in tutta la Lombardia tranne che a Sondrio) scattano le limitazioni temporanee di primo livello.

Qualità dell’aria pessima: a Lecco scattano le misure anti smog

A fronte dei livelli di polveri sottili (PM10) riscontrati nell’aria, da domani, martedì 23 febbraio 2021, scatteranno anche nel territorio del Comune di Lecco– fino al ritorno sotto la soglia stabilita per legge – le limitazioni temporanee di 1° livello previste da Regione Lombardia per il miglioramento della qualità dell’aria, che si affiancano a quelle permanenti già in vigore.

I livelli di polveri sottili a Pavia negli ultimi 10 giorni

Come si può notare dalla tabella sottostante pubblicata da Regione Lombardia, nella nostra provincia sono stati superati i valori di PM10 (di 50 µg/m³) negli ultimi quattro giorni consecutivi.

I dati degli ultimi 10 giorni a Lecco

I divieti

Di seguito le limitazioni imposte:

1. Stop ai veicoli benzina Euro 0-1, da lunedì a venerdì, dalle 07.30 alle 19:30;

2. Stop ai veicoli diesel Euro 0-1-2-3-4 (anche con Filtro Anti-Particolato), da lunedì a venerdì, dalle 07.30 alle 19:30 (tutti i veicoli); per le autovetture anche il sabato e i festivi, dalle 08.30 alle 18:30;

3. Divieto di sosta con motore acceso (per tutti i veicoli);

4. Divieto (solo se si dispone di un impianto alternativo) di utilizzo dei generatori a legna per riscaldamento domestico di classe emissiva fino a 3 STELLE (compresa quest’ultima);

5. Divieto di accensione di fuochi (falò, barbecue, fuochi d’artificio, ecc.);

6. Divieto di spandimento degli effluenti di allevamento, delle acque reflue, dei digestati, dei fertilizzanti e dei fanghi di depurazione (salvo iniezione e interramento immediato);

7. Divieto di temperature superiori a 19 °C nelle abitazioni e negli esercizi commerciali.

Come detto, le limitazioni rimarranno in vigore fino al miglioramento della qualità dell’aria e al rientro dei valori limite.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli