Menu
Cerca
Lecco

Boom di richieste di tamponi: oltre 40 auto in fila al drive throught al Bione

Son tornate le code per la postazione di tracciamento dedicata a studenti e personale scolastico

Boom di richieste di tamponi: oltre 40 auto in fila al drive throught al Bione
Cronaca Lecco e dintorni, 22 Febbraio 2021 ore 09:41

Ha sempre lavorato a pieno ritmo, ma nelle ultime settimane era decisamente  calato l'afflusso. Stiamo parlando del drive throught del Bione, il punto di esecuzione dei tamponi Coronavirus dedicato alla popolazione studentesca e al  personale scolastico della provincia di Lecco.  Oggi, lunedì 22 febbraio, a quasi un anno dall'inizio dell'emergenza sanitaria che ha investito anche il nostro territorio (leggi qui la cronistoria che ricostruisce il lungo anno dei lecchesi impegnati nella lotta al Coronavirus)  sono tornate a formarsi lunghe code nella zona del Bione.

Boom di richieste di tamponi: oltre 40 auto in fila al drive throught al Bione

Intorno alle 8 di questa mattina erano già oltre 40 le auto coda in attesa di giungere alla postazione dove vengono effettuati i tamponi. Segno evidente che  la diffusione del virus, in particolare tra i giovani, anche e soprattutto dopo la riapertura delle scuole con l'ingresso della Lombardia in zona gialla (per altro confermata venerdì scorso, almeno per questa settimana) è tornata a destare preoccupazione.

Almeno una trentina le classi, in provincia di Lecco, che sono in quarantena, dopo la scoperta di positività in alunni o docenti. Del resto la scorsa settimana i casi nella nostra provincia sono tornati a salire. Superata per due volte, sia venerdì che sabato, la quota di 100 positivi in 24 ore mentre ieri i nuovi casi accertati sono stati 66.

Restano aperti entrambi i Covid hotel della provincia di Lecco

Intanto, mentre in altri territori iniziano a chiudere i Covid hotel (come quello di Linate), ovvero le strutture che ospitano pazienti positivi al virus che non possono essere isolati nelle proprie abitazioni, a Lecco sono ancora attive entrambe le strutture  individuate  da Ats, ovvero l'Ostello Parco Monte Barro a Galbiate e Casa Amica, nel rione lecchese di Germanedo.

Foto Mario Stojanovic