Medici, infermieri, oss

La “strage silenziosa”. Quasi il 10% dei sanitari lecchesi positivo al Coronavirus

  Il numero di dipendenti risultato positivo al test è di 327 pari al 9,7 per cento. Di questi 177 sono ancora in quarantena

La “strage silenziosa”. Quasi il 10% dei sanitari lecchesi positivo al Coronavirus
Lecco e dintorni, 17 Aprile 2020 ore 15:45

Sono stati definiti eroi da molti. Da alcuni “carne da macello”.  Quel che è certo è che sono tra quanti hanno pagato e stanno pagando il tributo più alto al Coronavirus. In termini di impegno, sacrificio e anche, purtroppo in termini di salute. La loro. Stiamo parlando dei dipendenti dell’Asst di Lecco. Oggi infatti l’azienda ha reso noto i dati dei positivi e il numero è davvero impressionante.

LEGGI ANCHE 398 pazienti positivi al Coronavirus ricoverati negli ospedali lecchesi: nessuno è intubato

La “strage silenziosa”. Quasi il 10% dei sanitari lecchesi positivo al Coronavirus

“Purtroppo anche il personale della ASST di Lecco è stato interessato dalla epidemia – si legge in una nota dell’azienda –  Il numero di dipendenti risultato positivo al test è di 327 pari al 9,7 per cento. Di questi 177 sono ancora in quarantena, mentre i guariti stanno riprendendo servizio. L’azienda ribadisce che sin dall’esordio dell’emergenza il personale sanitario ha operato utilizzando tutti i dispositivi di protezione individuale prescritti ed è stato informato e formato sul loro corretto utilizzo”.

Una situazione che ha spinto le organizzazioni sindacali e le Rsu dell’Asst a chiedere, più volte, l’intervento delle autorità. Non solo ma per il 24 aprile è stata indetta anche una protesta.

I dipendenti manifesteranno con in mano questo volantino.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia