Cronaca
Lecco

Tenta di togliersi la vita buttandosi dal Ponte Kennedy nel cuore della notte

Le forze dell'ordine sono entrate nelle gelide acque dell'Adda per salvarlo

Tenta di togliersi la vita buttandosi dal Ponte Kennedy nel cuore della notte
Cronaca Lecco e dintorni, 08 Novembre 2022 ore 07:26

Tenta di togliersi la vita buttandosi dal Ponte Kennedy a Lecco: è successo nel cuore della notte tra lunedì 7 e martedì 8 novembre 2022.

63enne precipita dal Ponte Kennedy nel cuore della notte

L'allarme, con la ingente mobilitazione di soccorritori e forze dell'ordine, è partito una manciata di minuti prima di mezzanotte quando la pattuglia della Sezione Polizia Stradale di Lecco, di passaggio per un ordinario servizio di vigilanza stradale, ha notato sul ponte Kennedy veicoli in sosta e alcuni utenti fermi sul parapetto del ponte che segnalavano la presenza di un uomo che si era appena gettato nella nelle acque del fiume Adda.

Subito gli operatori si sono diretti verso la sponda alla ricerca dell'uomo, ma la visuale non era ottimale così hanno deciso di addentrarsi in acqua con torce elettriche. Dopo poco hanno individuato il 63enne apparentemente privi di sensi. Considerata la gravità della situazione e l’imminente pericolo di vita, gli agenti, immediatamente raggiunti da un equipaggio del Nucleo Radiomobile dell’Arma dei Carabinieri di Lecco, si sono tuffati  in acqua e per soccorrere l'uomo. Con grande coraggio, nonostante la forte corrente, la profondità delle gelide acque, le forze dell'ordine  sono riuscite a portare a riva il 63enne. Nel frattempo era stato chiesto l'intervento dei sanitari.

Sul posto la centrale operativa dell'Agenzia Regionale di Emergenza e Urgenza ha inviato con il codice rosso di massima gravità i volontari della Croce Rossa di Lecco sull'ambulanza e gli uomini del 118 sull'auto medica.

I soccorsi

Il 63enne, cosciente ma in stato confusionale è stato quindi soccorso sul posto. Fortunatamente il quadro clinico è apparso, seppur serio, non critico. L'uomo è stato poi trasferito sull'ambulanza e trasportato all'ospedale Alessandro Manzoni di Lecco in codice giallo.

Il Ponte Kennedy sarebbe dovuto essere chiuso

L'incidente, per una assurda coincidenza, è avvenuto in una notte in cui il ponte Kennedy sarebbe dovuto essere inaccessibile per lavori di sistemazione dei giunti. Le opere però, iniziate nella notte tra il 5 e il 6 novembre, sono stata concluse in anticipo e per questo il ponte non era chiuso.

Il dramma in acqua di stanotte era stato preceduto, nella giornata di ieri, da un'altra tragedia nel lago. In mattinata è stata individuata la salma di un 93enne nello specchio di acqua nei pressi del pontile di Riva Granda a Mandello. Anche su questa vicenda indagano i Carabinieri.

Seguici sui nostri canali