Sport
Sfida completata

Roberto Crippa centra l'impesa: Lecco-Genova di corsa in 43 ore e 20 minuti

Crippa: "E’ stata una bella avventura con anche imprevisti che sono da mettere in conto. Però sono riuscito a tenere duro e non mollare"

Roberto Crippa centra l'impesa: Lecco-Genova di corsa in 43 ore e 20 minuti
Sport Lecco e dintorni, 02 Ottobre 2022 ore 19:57

Obiettivo centrato per l'ultramaratoneta 56enne di Olginate, Roberto Crippa: da Lecco a Genova di corsa in 43 ore e 20 minuti.

Roberto Crippa centra l'impresa

La Lecco-Genova è ora una realtà: l'ultramaratoneta di 56 anni di Olginate, Roberto Crippa la realizza in 43 ore e 20 minuti, completando così la sua nuova sfida che chiedeva di percorrere i 200 chilometri non-stop dalla città manzoniana a quella della Lanterna. Più che centrato l'obiettivo se si pensa che il lecchese ne ha percorsi ben 203 di chilometri.

Stanco ma felice

Roberto Crippa ha concluso la sua fatica al Porto Antico di Genova, sotto la polena del Vascello Neptune, dove è arrivato alle 13.20, stanco ma felice per l’ennesima impresa e record personale sulla lunga distanza. Ad attenderlo al traguardo gli amici e la moglie Natalie, mentre i figli Julien e Olivier lo hanno “accompagnato” a rotazione in bicicletta lungo il percorso. Una grande soddisfazione: poi un brindisi e una bella focaccia di Recco.

"Ora mi godo questa impresa"

«Sono felicissimo – ha detto Roberto Crippa che nella vita di tutti i giorni è giornalista al quotidiano La Provincia di Como, Lecco e Sondrio – e anche stanchissimo. E’ stata una bella avventura con anche imprevisti che sono da mettere in conto. Però sono riuscito a tenere duro e non mollare. Ora mi godo questa impresa e non vedo l’ora di farmi una dormita dopo tante ore sempre sveglio salvo dei micro-sonni che non fanno testo».

impresa-crippa-lecco-genova
Foto 1 di 5

Roberto Crippa alla partenza in Canottieri

impresa-crippa-lecco-genova
Foto 2 di 5

Da dx Roberto Crippa con il presidente della Canottieri Lecco Marco Cariboni, i figli Julien e Olivier, alla partenza

impresa-crippa-lecco-genova
Foto 3 di 5

Crippa lungo il percorso in campagna

Foto impresa-crippa-lecco-genova5
Foto 4 di 5

Foto di gruppo all’arrivo a Genova

impresa-crippa-lecco-genova
Foto 5 di 5

Roberto Crippa all'arrivo

Immediati i ringraziamenti a coloro che hanno reso tutto ciò possibile

Crippa ha voluto subito rivolgere un ringraziamento particolare ai partner di questo progetto e cioè Ande, Enervit, Thebikevalmadrera, Shamrock Pub Lecco. Ma anche alla Canottieri Lecco, e al suo presidente Marco Cariboni, che ha ospitato la partenza venerdì 30 settembre alle 18. Oltre naturalmente al Comune di Olginate che ha patrocinato l’ultramaratona.

Non era la prima sfida che affrontava

Bisogna ricordare che Roberto non è nuovo in queste sfide. Negli anni precedenti sono diverse le Ultratrail corse in questi anni in Italia, Austria, Croazia, Svizzera e Germania, fino a superare progressivamente i "muri" dei 100 chilometri e delle 100 miglia. Questa volta è andato oltre il suo primato personale di 164 chilometri.

Lecco-Genova con un dislivello non indifferente

Dopo la Lecco-Bormio di 154,5 chilometri nel 2021, questa volta, nella Lecco-Genova, il dislivello è stato di 1261 metri in salita e di 1446 in discesa, affrontati tutti nella parte finale per oltrepassare gli Appennini Liguri, salendo e scendendo poi verso il mare.

Seguici sui nostri canali