Menu
Cerca
Verso il rientro al 75%

Lievita il numero di classi in quarantena nel Lecchese: a casa quasi 700 ragazzi

35 le classi sottoposte al provvedimento di isolamento, sette giorni fa secondo i dati di Ats Brianza erano 18.

Lievita il numero di classi in quarantena nel Lecchese: a casa quasi 700 ragazzi
Scuola Lecco e dintorni, 23 Aprile 2021 ore 07:57

Lievita il numero di classi in quarantena nel Lecchese: sono circa 700 i ragazzi per i quali è stato disposto l’isolamento domiciliare a causa di casi di Coronavirus. 35 le classi sottoposte al provvedimento. Sette giorni fa, ovvero secondo i dati di Ats Brianza aggiornati al 16 aprile, erano 18.

Lievita il numero di classi in quarantena nel Lecchese: a casa quasi 700 ragazzi

Al momento delle 35 classi in quarantena circa un terzo, ovvero 11 sono nel capoluogo. Sono passate da 1 a sei le classi delle scuole superiori dove si è stato accertato un caso di positività al Covid,  mentre tutte le altre riguardano scuole dell’infanzia, scuole elementari e medie.

Tutto ciò alla vigilia di un rientro che si prospetta massiccio. Nella giornata di oggi, venerdì 23 aprile 2021, infatti è più che probabile che il Cts, nello stabilire il colore delle regioni secondo l’andamento epidemiologico, renda la Lombardia zona gialla. Ciò significherà che da lunedì molti ragazzi lecchesi  torneranno sui banchi.Tre studenti su quattro alle superiori per amor di precisione. Le modalità del rientro al 75% sono state stabilite dal tavolo prefettizio per il coordinamento dei comparti scuola-trasporti che ha confermato lo schema di divisione della provincia in quattro zone (qui tutti i dettagli)

Ricordiamo ancora una volta le disposizioni per le quarantene scolastiche

Ma quando una classe va in isolamento?

“E’ necessario sottoporre la classe a quarantena esclusivamente se il soggetto risultato positivo, senza evidenza di variante al virus SARS-COV2, ha frequentato la scuola nelle 48 ore precedenti l’esordio dei sintomi o l’effettuazione del tampone nasofaringeo (se asintomatico) – si legge sul sito di Ats Brianza secondo l’ultimo aggiornamento dellì8 aprile 2021 – Nel caso venga riscontrata la presenza di variante, ATS richiederà un nuovo tracciamento relativo ai 14 precedenti l’insorgenza dei sintomi o l’effettuazione del tampone positivo”.

Quanto dura la quarantena?

Con evidenza di variante al virus SARS-COV2, la quarantena dura 14 giorni a partire dalla data dell’ultimo contatto con il soggetto risultato positivo (in assenza di insorgenza di sintomi anche lievi) con successiva riammissione del soggetto in collettività a seguito di tampone negativo, preferibilmente molecolare, o antigenico rapido. Senza evidenza di variante al virus SARS-COV2, la quarantena dura 14 giorni a partire dalla data dell’ultimo contatto con il soggetto risultato positivo (in assenza di insorgenza di sintomi anche lievi) con successiva riammissione del soggetto in collettività senza eseguire test tampone, a meno di diverse indicazioni. Pertanto, in assenza di successive comunicazioni da parte di ATS, al termine del periodo di quarantena precedentemente indicato, i contatti scolastici possono ricominciare le normali attività sociali, didattiche e lavorative.