Provincia di Lecco: Usuelli revoca a Crippa la delega ai Parchi

Il presidente della Provincia di Lecco avrebbe così mandato un segnale forte al Pd, reo di "tradimento" del patto bipartisan di governo del territorio.

Provincia di Lecco: Usuelli revoca a Crippa la delega ai Parchi
Lecco e dintorni, 23 Ottobre 2019 ore 10:44

Colpo di scena a Villa Locatelli: il presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli ha tolto al consigliere Pd Bruno Crippa la delega ai Rapporti con gli enti Parco.

Via la delega a Crippa

Il decreto di revoca della delega ai Parchi al consigliere del Pd deciso dal presidente della Provincia di Lecco è l’ultimo atto (in ordine di tempo) dello scontro politico innescato con l’elezione a presidente del Parco Adda Nord di Francesca Rota. Il Carroccio lecchese, come il resto del centrodestra che siede a Villa Locatelli,  ha ritenuto un colpo di mano del Pd, anzi un vero e proprio tradimento,  il voto a favore della nomina dell’avvocatessa garlatese dem espresso da Bruno Crippa a nome della Provincia di Lecco.

La Lega sull’Aventino

“Un fatto politico grave” lo ha definito il segretario provinciale della Lega Stefano Parolari, mentre i due consiglieri provinciali leghisti Elena Zambetti e Stefano Simonetti  venerdì scorso hanno restituito a Usuelli le loro deleghe. Un atto di protesta per quanto avvenuto alle elezioni del nuovo comitato di gestione del  Parco Adda Nord. “Il consigliere Crippa e il Pd hanno violato il Patto di Governo per la Provincia” argomentava Parolari con riferimento all’accordo bipartisan (centrodestra-centrosinistra) che un anno fa aveva portato all’elezione di Usuelli in nome di una Provincia intesa quale “Casa dei Comuni”, nella quale i partiti facevano un passo indietro a vantaggio del governo concreto del territorio. “In mancanza di una visione condivisa e comune sul Parco, la Provincia si sarebbe dovuta astenere nell’interesse generale del territorio. Invece si è portata l’Istituzione ad essere l’ago della Bilancia e a votare per il candidato per noi oggettivamente più sbagliato in questo momento per il bene del Parco” accusava Parolari.

Autonomia e Libertà con il presidente Usuelli

Nel contempo, sabato scorso, Mattia Micheli, capogruppo di Autonomia e Libertà, l’altra anima del centrodestra a Villa Locatelli, tuonava un “la Provincia non è un giocattolo nelle mani dei partiti” con chiara accusa rivolta al Partito democratico. Ma anche “noi siamo pronti a sostenere il presidente Usuelli”.

La palla è così passata al presidente della Provincia. Che ha levato dal fuoco le castagne messe da Crippa e dalla Lega. Secondo alcuni mandando un segnale forte al Pd.

Segnale forte al Pd

La revoca  a Crippa della delega ai Parchi è stata decisa nelle scorse ore e dovrebbe essere ufficializzata con la pubblicazione all’albo questa mattina. Usuelli ha avocato a sé la titolarità del ruolo “nell’interesse dell’Ente”. Al sindaco di Missaglia ha però lasciato la vicepresidenza e delega alla “Pianificazione territoriale”.  Il presidente manterrà (per ora) nelle proprie mani anche le deleghe rimesse da Simonetti (Ambiente e Ecologia, Rapporti con l’autorità di Bacino) e Zambetti (Protezione Civile), che quindi non saranno redistribuite ad altri consiglieri.

Leggi anche:

L’avvocato Rota Nuova presidente del Parco Adda Nord

Nomine Parco Adda Nord, Ghezzi: “Atto di arroganza politica”

Provincia di Lecco: consiglieri della Lega restituiscono le deleghe

Polemica Parco Adda, Micheli: “La Provincia non è un giocattolo nelle mani dei partiti”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia