Elezioni Lecco 2020: Appello vuole riportare il mercato in centro. “Piccola poco decorosa”

La proposta? Bancarelle in Piazza Mazzini e Affari o nel controviale di viale Costituzione

Elezioni Lecco 2020: Appello vuole riportare il mercato in centro. “Piccola poco decorosa”
Lecco e dintorni, 12 Febbraio 2020 ore 08:54

Elezioni Lecco 2020: Appello per Lecco  vuole riportare il mercato in centro storico definendo l’attuale ubicazione della Piccola “poco decorosa”.

LA CAMPAGNA ELETTORALE E’ AMPIAMENTE INIZIATA: LEGGI QUI TUTTI GLI ARTICOLI SULLE ELEZIONI LECCO 2020

Elezioni Lecco 2020: Appello vuole riportare il mercato in centro. “Piccola poco decorosa”

Non è un mistero che Appello per Lecco ha sempre appoggiato e promosso l’idea di far tornare il posizionamento del mercato in centro città a Lecco. Ebbene con le scelte sviluppate in questo quinquennio dall’amministrazione possiamo confermare che esistono, a nostro giudizio, le condizioni per far uscire il mercato dalla poco decorosa logistica in cui si trova” si legge in una nota del gruppo.

L’acquisizione dell’area

“Sono diversi i motivi che ci inducono a rinnovare una posizione che ci è sempre stata cara e che avevano visto l’impegno della nostra associazione anche sul fronte progettuale presentato diversi anni fa in una affollata assemblea di ambulanti ed esercenti al Centro Sociale dell’Eremo. Le novità sono sotto gli occhi di tutti!
La prima è l’acquisizione dell’area della ex Piccola da parte del Comune dopo ben 32 anni di negoziati e trattative; la seconda è la riqualificazione già avvenuta di Piazza degli Affari e quella che procederà speditamente fra poche settimane di piazza Mazzini. Sull’area ex Piccola Appello per Lecco ha le idee chiare : non potrà essere il polo mercatale  di Lecco poiché questo rappresenterebbe la morte di qualsiasi investimento serio e innovativo che dovrà necessariamente coinvolgere nell’elaborazione progettuale il Politecnico e sollecitare le Ferrovie dello Stato a farsi parte diligente per la valorizzazione della parte attigua ai binari”.

“Corsia d’attesa in zona ex Piccola per favorire il carico e scarico degli studenti”

“Un’area strategica divenuta di proprietà comunale merita una accessibilità ferroviaria stanziale durante le ore di punta dell’arrivo e della partenza degli studenti per togliere dal centro l’affollamento che ogni mattina inevitabilmente provoca ingorghi alla normale viabilitá, creando caos e problemi alla sicurezza di pedoni e automobilisti.
Nel 2021 Rete Ferroviaria Italiana SPA dovrà intervenire nel riadeguamento complessivo della Stazione di Lecco e quindi chiediamo si possa anche fare una corsia d’attesa in zona ex Piccola per favorire il carico e scarico degli studenti e dei passeggeri esclusivamente per gli orari di punta”.

Bancarelle in Piazza Mazzini e Affari o nel controviale di viale Costituzione

Ma una volta spostate dalla Piccola, dove “troverebbero casa” le bancarelle?

“Per quanto riguarda il mercato esso deve tornare in Centro Città utilizzando, al mercoledì e al sabato,  in via principale le piazze Mazzini e Affari che sono e saranno dotate dalle predisposizioni degli allacciamenti elettrici ( già esistenti in piazza Affari e programmati per piazza Mazzini) e in via secondaria di parte del controviale di viale Costituzione.
Questi sono in sintesi i due motivi che ci consentono oggi di rilanciare la nostra proposta!
Dovrà pertanto essere ridisegnata complessivamente la mappa delle assegnazioni e delle titolarità per l’occupazione del suolo pubblico da parte degli ambulanti, garantendo , da parte loro, principi di qualità della merce venduta e decoro anche per quanto riguarda mezzi e stand  , nonché il pagamento anticipato delle quote di canone spettanti
al Comune per aver diritto al posizionamento del presidio commerciale provvisorio”.

Mercato in centro? “Un valore aggiunto per il centro”

“Appello per Lecco é convinta che il ritorno in centro del mercato sia foriero di una maggiore capacità di incidere a livello commerciale ed economico su tutto il tessuto cittadino, favorendo le nostre attività e semplificando inevitabilmente  la vita agli utenti soprattutto a quelli più anziani che storicamente popolano i mercati.
Ci auguriamo che davanti a questa proposta ci sia la massima condivisione soprattutto degli ambulanti e dei cittadini. Oggi siamo nelle condizioni di poter dettare una nuova agenda alla luce dei due elementi anzidetti, auspichiamo che non si perda per faziosità e amor di polemica anche questa occasione, come già avvenuto in passato, che ci é consegnata dai nuovi scenari che permettono di avanzare finalmente proposte concrete2.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve