Cultura
Cultura

Ville Aperte in Brianza: 10 mila presenze nel primo week end. Ecco i prossimi eventi

Ecco cosa non perdere questo fine settimana

Ville Aperte in Brianza: 10 mila presenze nel primo week end. Ecco i prossimi eventi
Cultura Lecco e dintorni, 22 Settembre 2021 ore 11:46

Oltre 10 mila visitatori non si sono fatti fermare dal maltempo e hanno contribuito ad animare  il primo week end di Ville Aperte In Brianza rispondendo all’invito di “..uscire a rivedere le stelle”.  Una edizione dedicata alla bellezza, alla cultura e alle arti che propone visite guidate, eventi, concerti, spettacoli per bambini e performances dedicate a celebrare il Sommo Poeta.  Nel territorio di Lecco, come di consueto, i beni più apprezzati sono stati Villa Monastero a Varenna, (213 visitatori) e Villa Marzorati Uva, a Missaglia (200 visitatori), ma anche il Mausoleo Visconti di Modrone a Cassago ha registrato un buon numero di interessati, 125 visitatori.

 Le sorprese non sono finite e Ville Aperte si prepara ad un nuovo fine settimana, il prossimo 25 e 26 settembre 2021 con numerose proposte collaterali alle visite guidate, molte già sold out. 

Ville Aperte in Brianza: 10 mila presenze nel primo week end

Siamo molto soddisfatti dei primi dati registrati. Domenica alcuni siti hanno dovuto rimandare le visite causa maltempo, ma quelli rimasti aperti ci hanno offerto uno spettacolo di persone, bambini, voci, divertimento. Un segno che davvero si ha voglia di uscire e vivere il territorio che non smette di sorprendere per le sue bellezze. Vi aspettiamo anche nei prossimi fine settimana con tutte le sorprese che vi abbiamo preparato.” – dice Luca Santambrogio, Presidente della Provincia MB.  

Ecco i prossimi eventi di Ville Aperte nel Lecchese

 In provincia di Lecco, questo fine settimana, molto interessante la visita guidata del Lago di Pusiano a bordo del battello Vago Eupili. Durante il tour guidato si potrà conoscere la storia del borgo di Bosisio Parini, che ha dato i natali al poeta Giuseppe Parini e al pittore neoclassico Andrea Appiani. Il battello circumnavigherà l’Isola dei Cipressi e si potranno fotografare gli animali esotici che abitano questo piccolo angolo di paradiso.

A Galbiate sarà possibile visitare il Museo Archeologico del Barro (MAB) e il Museo Etnografico dell’Alta Brianza (MEAB) e a Bulciago, il Santuario della Madonna dei Morti dell’Avello di Bulciaghetto ed il masso avello, un luogo misterioso, in cui si intrecciano antichi riti magici e miracolose tradizioni, con le montagne prealpine a guardare.

LEGGI ANCHE "E quindi uscimmo a riveder le stelle": Ville Aperte nel rione di Chiuso

Alcuni suggerimenti per il 25/26 settembre 2021

Tra gli le iniziative selezionate grazie alla Call For Artist “DanteVille”, promossa in dalla Provincia di Monza e Brianze in collaborazione con BrianzaAcque, domenica 26 settembre si terrà a Villa Bonacina, Bernareggio, DANTE’S JUKEBOX”, uno spettacolo promosso dall’Associazione Pontos Teatro e, a Palazzo Trotti, Vimercate, si terrà invece il concerto “CARO DANTE – Omaggio al Sommo Poeta nel 700° anniversario della scomparsa”, a cura dell’Associazione Culturale Amici della Musica Monza. 

Sempre domenica spazio anche allo spettacolo “Il Popolo dell’Acqua” al Depuratore San Rocco di Monza. Lo spettacolo prodotto da BrianzAcque e realizzato dalla compagnia Teatri Reagenti, è una drammaturgia originale liberamente tratta dal classico di H. Ibsen “Un nemico del Popolo”.

Tanti gli itinerari proposti per questo fine settimana, come l’itinerario “Arte e Cultura nel Parco del Ticino”, che si snoda attraverso il nucleo storico della frazione Castelletto di Cuggiono, località rivierasca del Naviglio Grande, location di film di grande successo: il famosissimo “Albero degli Zoccoli” e il più recente “Cado dalle Nubi” di Checco Zalone.

E anche l’itinerario “Frammenti di Medioevo”, a cura de Musei Civici di Monza, in cui i partecipanti potranno scoprire un’insolita Monza medievale partendo dai reperti esposti nel museo e dalle opere che regalano scorci di una città ormai scomparsa, per muoversi poi nelle strade e tra i monumenti medievali del centro storico.

Provincia di Monza e Brianza

Tra i beni aperti, nella provincia di Monza e Brianza, Villa Zoja a Concorezzo, che al suo interno ospita una mostra costituita dalle fedeli riproduzioni dei mosaici presenti a Ravenna, il Parco di Villa Fiorita, a Brugherio, dove sarà possibile assistere ad una divertente narrazione teatrale con l’interazione del pubblico, per far riscoprire la ricchezza di un patrimonio naturale e culturale tutti i giorni sotto i nostri occhi. E anche Villa Longoni a Desio, che offre un percorso immersivo fatto di installazioni visive, sonore e olfattive, in cui perdersi, cercare e ritrovare quel luogo dell’anima attraverso il potente immaginario simbolico delle fiabe classiche, e, a Seveso, la Chiesa di San Pietro Martire in stile Barocchetto.

Provincia di Como

 

Nella provincia di Como invece saranno aperte al pubblico anche le novità di questa XIX edizione, la Filanda Atelier di Salvatore Fiume a Canzo, un edificio ottocentesco nato a vocazione industriale e progressivamente trasformato in studio dallo stesso Salvatore Fiume e A Turate, invece, Palazzo Pollini e il Santuario di S. Maria in campagna.

Segnaliamo anche l’apertura a San Fermo della Battaglia di Villa Imbonati, da cui passarono scrittori ed eruditi tra cui Alessandro Manzoni che probabilmente soggiornò nella villa e nel 1805 dedicò la lirica “In morte di Carlo Imbonati” al proprietario, amico di sua madre.

Provincia di Milano

Per la provincia di Milano merita una visita Casa Bassi a Trezzo, nobile dimora storica risalente al XVI secolo che da più di quattro secoli è rimasta nella stessa famiglia e anche al Castello Visconteo, che si erge su un promontorio circondato dal fiume Adda, posizione strategica istituita già da Federico Barbarossa nel XII secolo.

Inoltre sarà aperta al pubblico anche l’Ex polveriera di Solaro e Ceriano laghetto, un deposito di munizioni ora sede del Parco delle Groane e della Brughiera Briantea.

Provincia di Varese

Infine nella provincia di Varese, Villa Borletti con il suo Parco e la Chiesa di S. Giorgio, in cui un profondo restauro statico e artistico, degli anni 2014-2015, ha riportato alla luce elementi nascosti, fra cui una crocifissione del XIV secolo.

 

Partecipare a Ville Aperte 2021 è facile

È possibile prenotare le visite guidate sul sito web www.villeaperte.info e sulla app Ville Aperte in Brianza.

Il costo del biglietto è di 5€ a persona, con eccezioni e sconti in base ai singoli beni. L’accompagnamento alla visita è curato anche da guide abilitate, da associazioni culturali, pro loro e volontari. Sarà attiva una infoline dedicata alla manifestazione: il personale dedicato risponderà al numero 039/9752251.

Attenzione: Ville Aperte 2021 si svolgerà nel rispetto delle normative anticovid che prevedono il contingentamento dei posti, l’utilizzo delle mascherine e la presentazione del Green pass. Ogni sito ha stabilito un numero massimo di visitatori in ottemperanza alle disposizioni anticovid19.