Cultura
Un rassegna di serie A

Festival Tra Lago e Monti: spettacolo assicurato per la 35esima edizione

“La musica che emerge dall’acqua e viene amplificata dalle vette: e l’anima respira”

Cultura Lecco e dintorni, 05 Luglio 2022 ore 19:00

“La musica che emerge dall’acqua e viene amplificata dalle vette: e l’anima respira”: una splendida immagine quella evocata dal  maestro  Roberto Porroni.  Poche, precise, emozionati parole che hanno perfettamente descritto quella che sarà l'edizione numero 35  del Festival Tra Lago e Monti, un appuntamento importantissimo nel panorama culturale lecchese che inizierà il 9 luglio 2022 e proseguirà sino a settembre. La rassegna è stata  presentata nella mattinata di oggi, martedì 5 luglio 2022, nella sede di Confcommercio Lecco.

Clicca qui per il libretto completo

Festival Tra Lago e Monti: spettacolo assicurato per la 35esima edizione

A delineare i contorni di un festival "assolutamente di serie A, che in altri territori sarebbe sicuramente a pagamento mentre qui è completamente e gratuito", come ha sottolineato il vicesindaco di Lecco Simona Piazza, sono stati i suoi principali promotori e sponsor ovvero Confcommercio Lecco e Deutsche Bank, Fondo Sostegno delle Arti dal Vivo (Fondazione Comunitaria del Lecchese, ACEL Energie e Larioreti Holding), Valle Spluga, ML Informatica, Camera di Commercio di Como e Lecco, Ciresa Formaggi.

"Binomio cultura-turismo, qui risiede il futuro di Lecco"

A fare gli "onori di casa" è stato l'ex presidente di Confcommercio Peppino Ciresa: "Non sono molti i festival che possono vantare una storia lunga 35 anni. Noi  ci abbiamo creduto e abbiamo insistito, qualcuno non era dello stesso avviso e non era convinto che binomio cultura e turismo potessero essere il futuro di Lecco. Oggi hanno capito che si  sbagliavano e questa rassegna ne è una bella dimostrazione". 

Nicola Arzà, Regional Head Nord Lombardia di Deutsche Bank Italia ha espresso il proprio orgoglio: "Deutsche Bank conferma anche quest’anno il suo supporto al Festival di Musica "Tra Lago e Monti", che sostiene sin dalla sua prima edizione. Questa manifestazione costituisce un unicum del suo genere nelle proposte estive del territorio lecchese e di anno in anno si arricchisce di nuovi elementi di novità nel solco della tradizione. La nostra partecipazione a questo importante Festival si inserisce nel fattivo impegno della Banca verso il territorio lecchese che si sostanzia sia nella proposizione di prodotti e servizi per famiglie e piccole medie imprese, sia nella valorizzazione del tessuto sociale locale, attraverso eventi culturali mirati a far conoscere le meravigliose località della nostra terra, come ad esempio le chiese ricche di patrimoni artistici e i  luoghi naturali che ospiteranno gli appuntamenti del Festival. E’ quindi con grande piacere che Deutsche Bank sostiene questa manifestazione, giunta alla trentacinquesima edizione, certa del gradimento che riscuoterà ancora una volta presso il pubblico".

I sostenitori del Festival Tra Lago e Monti

Un festival che ha ricevuto anche il sostegno Fondo Sostegno Arti dal Vivo. "Questa rassegna, giunta alla sua 35esima edizione, è ormai entrata stabilmente a far parte del calendario dei più importanti eventi culturali del nostro territorio, grazie sia al valore degli ensemble musicali proposti, sia alla varietà dei programmi, sia infine alla capacità di coinvolgere centinaia di persone, tra cui i moltissimi turisti che in questi mesi popolano i nostri comuni - ha sottolineato Maria Grazia Nasazzi -  Un coinvolgimento che, in molti casi, supera l’aspetto puramente musicale per accompagnarsi alla valorizzazione - e in molti casi alla scoperta - di luoghi d’arte e cultura spesso poco noti al grande pubblico. In tal senso la manifestazione ben si integra negli obiettivi del Fondo “Sostegno Arti dal Vivo”, promosso dalla Fondazione Comunitaria del Lecchese, da Larioreti Holding e da ACEL Energie, che ha proprio nel rilancio e nel consolidamento sul territorio delle iniziative dal vivo - musica, teatro e danza - il proprio focus, soprattutto laddove esse vanno a valorizzare luoghi e contesti storici, artistici e paesaggistici che  costituiscono il patrimonio della comunità locale.  Cultura, turismo e territorio: è proprio dalla sintesi di questi tre aspetti, dunque, che la 35esima edizione di “Tra Lago e Monti” si caratterizza e rafforza il suo valore, anno dopo anno". 

Fondamentale, imprescindibile il ruolo degli sponsor: "Seguiamo il Festival "Tra Lago e Monti" da sette anni e per noi è un grande piacere essere presenti anche in questa 35esima edizione - ha sottolinea  Riccardo Meroni, responsabile marketing Valle Spluga  - E’ un traguardo importante che consolida la manifestazione come eccellenza locale, capace di coniugare cultura, intrattenimento e promozione del territorio. Valle Spluga è da sempre fortemente legata ai propri luoghi di origine, tra le montagne e l’acqua delle Alpi ed è lo specialista italiano nel mondo nell’avicoltura di alta gamma grazie al suo famoso prodotto, il Galletto Vallespluga. La storia dell’Azienda racconta la passione genuina di Valle Spluga per il territorio, quindi ci fa piacere legarci a un Festival così ricco e variegato, pensato come punto di incontro per la Comunità".

Nuovo ingresso tra le fila dei sostenitori quello  dell'azienda ML Informatica " La società è lieta di entrare a far parte del pool di sponsor che sostiene il Festival "Tra Lago e Monti" - ha spiegato  Giorgio Marinoni   Siamo un'azienda presente sul territorio lombardo dal 2005, con servizi informatici rivolti alle Aziende, che fa della qualità e attenzione al Cliente i propri punti di forza. Il 35° anniversario è un traguardo straordinario per un festival musicale. ML Informatica desidera essere a fianco delle iniziative culturali di qualità che animano il nostro territorio con proposte innovative seguite sempre da un folto pubblico. Un impegno significativo il nostro, con l’idea che le aziende leader della nostra realtà siano attive anche nell’ambito del miglioramento della società con il tramite della cultura, che il Festival "Tra Lago e Monti" offre ogni anno".

Il direttore artistico

Ma il vero mattatore della presentazione (e del festival) è stato l’eclettico direttore artistico Porroni: "C’è la bella sensazione di non riprendere, ma continuare un discorso che si sta portando avanti" ha esordito ricordando che il festival non si è mai fermato nemmeno durante il biennio pandemico.

 

"In questo festival convivono  tradizione e innovazione, sono due anime che si intersecano e si integrano". Quindi Porroni è entrato nel vivo illustrando gli appuntamenti che partiranno questo fine settimana. "Abbiamo riportato  la programmazione in 15 eventi, questa volta però non più concentrati nel solo mese di agosto ma diluiti con appuntamenti in luglio e in settembre, questo per dare la possibilità a sempre più persone di partecipare. Ci saranno  nuove location come quella di esordio questo sabato a Corenno Plinio: qui i musicisti si esibiranno su una piattaforma sul lago, una cosa splendida". Assoltamente singolare poi l'appuntamento " a sorpresa" che avrà luogo a Cassina. Tutto top secret, "posso solo anticipare che si esibiranno due artisti internazionali incredibili"

 

Il programma e le location

9 luglio ore 21 Corenno Plinio, Palco su lago;  24 luglio ore 18 Lecco, palazzo Belgiojoso; 27 luglio ore 21, Varenna, Chiesa di San Giorgio; 7 agosto ore 21 Barzio, Chiesa di Sant'Alessandro; 9 agosto ore 20.30 Maggio, area Corti; 11 agosto ore 20.30 Cassina, piazza comunale; 12 agosto ore 20.30 Vendrogno, Chiesa della Madonnina; 13 agosto ore 20.30 Barzio, Chiesa di Sant'Alessandro; 17 agosto ore 18.30 Barzio, Monastero del Carmelo di Concenedo; 19 agosto ore 20.30 Maggio, Chiesa della Natività di Maria; 20 agosto ore 20.30 Cremeno, Chiesa di San Giorgio; 24 agosto ore 20.30 Moggio, Chiesa di San Francesco; 25 agosto ore 21 Corenno Plinio, Palco su lago; 10 settembre ore 21 Corenno Plinio, Palco sul lago; 16 settembre ore 21 Varenna, Chiesa di San Giorgio.ù

Michele Bonfanti

 

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter