Cronaca
SOSTEGNI ECONOMICI

Via libera al decreto “Ristori quater”: rinvio dei versamenti e aiuti agli stagionali

Tra le misure previste vi è il possibile esonero parziale o totale dalla ripresa dei versamenti fiscali e contributivi per i lavoratori che hanno subito una significativa perdita di fatturato a causa del Covid, oltre ad aiuti per i lavoratori stagionali dei settori legati allo spettacolo e allo sport

Via libera al decreto “Ristori quater”: rinvio dei versamenti e aiuti agli stagionali
Cronaca Lecco e dintorni, 30 Novembre 2020 ore 13:17

Via libera in Consiglio dei Ministri per il decreto Ristori quater, che stanzia ulteriori 8 miliardi di euro a sostegno delle attività e dei lavoratori colpiti dalle nuove chiusure e che a breve dovrebbe essere pubblicato in Gazzetta ufficiale. Tra le misure previste dal provvedimento vi è il possibile esonero parziale o totale dalla ripresa dei versamenti fiscali e contributivi per i lavoratori che hanno subito una significativa perdita di fatturato a causa del Covid.

LEGGI ANCHE Plasma iperimmune: si cercano donatori a Lecco

Via libera al decreto “Ristori quater”: rinvio dei versamenti e aiuti agli stagionali

Nel nuovo decreto sono previsti anche aiuti per i lavoratori stagionali dei settori legati allo spettacolo e allo sport, oltre all’inclusione nel sistema dei ristori del codice Ateco proprio degli agenti di commercio; ulteriori fondo saranno poi destinati alle partite Iva e alle imprese, mentre sarà creato ad hoc un fondo per sostenere il settore delle fiere e dei congressi, pressochè fermo dalla scorsa primavera.

Il Governo ha anche previsto la proroga 10 dicembre degli acconti di Irpef, Ires e Irap, slittamento esteso a fine aprile per quelle imprese che nel 2019 hanno avuto un fatturato inferiore ai 50 milioni di euro e che nel primo semestre del 2020 è calato del 33 per cento. Per tutte le attività chiuse con il Dpcm del 3 novembre scorso, oltre che per i ristoranti delle zone rosse e arancioni questo rinvio verrà applicato indipendentemente dal fatturato e dalle perdite. Anche alberghi, tour operator e agenzie di viaggio delle zone rosse potranno beneficiare della moratoria fiscale.