La situazione

Vaccini anti Covid: somministrazioni in calo. “Rallentamento dovuto a mancate consegne”. 9000 vaccinati nella provincia di Lecco

Domenica somministrato il triplo delle dosi rispetto a ieri

Vaccini anti Covid: somministrazioni in calo. “Rallentamento dovuto a mancate consegne”. 9000 vaccinati nella provincia di Lecco
Cronaca Lecco e dintorni, 19 Gennaio 2021 ore 15:35

Vaccini anti Covid: somministrazioni in calo. “Rallentamento dovuto a mancate consegne”. Ieri, lunedì 18 gennaio 2021 sono state  effettuate 3.163 vaccinazioni, domenica erano state quasi il triplo, ovvero circa  9mila. 

Vaccini anti Covid: somministrazioni in calo

Nelle strutture sanitarie della Lombardia, nella giornata di ieri, sono state effettuate 3.163 vaccinazioni anti covid. Il dato complessivo sale quindi a 188.063 somministrazioni dall’inizio della campagna, superando l’80,1% delle dosi finora disponibili.

LEGGI ANCHE Vaccinazioni Covid: il Comune mette a disposizione la casetta nel parco

La flessione del numero dei vaccini, fa sapere Regione Lombardia in una nota, è dovuta alla parziale consegna, ieri, delle 70.000 dosi previste da parte di Pfizer. Ieri, infatti ne sono state consegnate solo 18.000, le altre 52.000 dovrebbero arrivare domani, mercoledì 20 gennaio 2021.

Le strutture ospedaliere e le Rsa quindi potranno proseguire la campagna per gli oltre 100.000 soggetti che fanno parte del target coinvolto in questa prima fase, tenendo le scorte raccomandate dalla struttura commissariale, per il richiamo. Il nuovo aggiornamento sarà comunicato domani.

Le parole del Governatore Fontana

Ad annunciare possibili ritardi ieri era stato lo stesso Governatore Fontana: “Essendoci concrete possibilità di ritardi nelle forniture, mantenere una percentuale di dosi di sicurezza è fondamentale per essere certi di arrivare alla fase dei richiami con quelle necessarie. Mancare il richiamo significa vanificare anche la prima vaccinazione”.

La situazione nel Lecchese

Ad oggi, nel Lecchese, sono circa 9000 le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino tra ospedali, case di cura private, residente per anziani e medici di medicina generale. La campagna vaccinale è  iniziata ufficialmente lo scorso 27 dicembre.