Cronaca
Varenna

Tragico malore sul Sentiero del Viandante: dolore per la morte di Enzo Tarantino

Ex direttore generale delle Bcc era anche impegnato nel sociale con l'Avis

Tragico malore sul Sentiero del Viandante: dolore per la morte di Enzo Tarantino
Cronaca Lago, 18 Giugno 2021 ore 10:35

Tragico malore sul Sentiero del Viandante: dolore per la morte di Enzo Tarantino, 70 anni, ex direttore generale della Bcc Oglio Serio di Covo. L'uomo, originario di Treviglio, si è sentito male intorno alle 13 di ieri, giovedì 17 giugno 2021 mentre percorreva il sentiero panoramico a Varenna e nonostante  la tempestività dell'intervento dei sanitari per lui non c'è stato nulla da fare.

Tragico malore sul Sentiero del Viandante: dolore per la morte di Enzo Tarantino

Tranatino, amante della montagna, stava affrontando l'escursione quando si è sentito improvvisamente male. Le sue condizioni sono apparse apparse immediatamente critiche. Per soccorrerlo si sono mobilitati gli uomini del Soccorso Alpino mentre, sul fronte sanitario, ad intervenire è stata l'equipe  a bordo dell'elisoccorso di Milano. I medici hanno tentato di rianimare sul posto il 70enne, ma ogni tentativo è stato purtroppo vano e ai sanitari non è rimasto che il compito di constatare il decesso.

Nato e cresciuto a Treviglio, nel 1976 si era laureato in Economia alla Bocconi e si era poi trasferito a Covo dove viveva tutt'ora con la moglie dalla quale aveva avuto quattro figli. La prima esperienza lavorativa lo ha visto far carriera all'interno della Banca Popolare di Milano dove ha lavorato per 20 anni prima di sbarcare alla Bcc. Come riportano i colleghi di  primatreviglio.it nel 2005 diventa vicedirettore della Bcc Calcio e Covo e tre anni dopo assume la carica di direttore generale.

Attivo nel sociale

Giunto al traguardo della pensione si era dedicato al sociale, come presidente dell'Avis e Aido di Covo e membro del consiglio pastorale. Si dedicava alla famiglia e alla sua passione per la montagna. Ed è proprio lì, sui suoi amati monti, che ha accusato quel malore risultato poi fatale.