Lecco

San Nicolò: domani tutti i lecchesi saranno "benemeriti". Lettera aperta del sindaco Gattinoni

"Sarà un momento importante per ringraziare quei volontari, studenti, lavoratori, operatori sanitari e tutti i cittadini che si sono adoperati per gli altri. Lecco è una comunità che si è dimostrata altruista, responsabile e attenta al prossimo"

San Nicolò: domani tutti i lecchesi saranno "benemeriti". Lettera aperta del sindaco Gattinoni
Cronaca Lecco e dintorni, 05 Dicembre 2020 ore 08:44

Domani, domenica 6 dicembre alle 11.30 nel cortile del palazzo comunale di Lecco verrà assegnata la tradizionale medaglia di San Nicolò alla comunità lecchese, quale espressione di riconoscenza e gratitudine nei confronti di tutti coloro che hanno contribuito con il proprio operato e comportamento al contenimento della grave pandemia da covid-19, dimostrando particolare senso di responsabilità, di solidarietà, professionalità e intraprendenza.

San Nicolò: domani tutti i lecchesi saranno "benemeriti". Lettera aperta del sindaco Gattinoni

Cari lecchesi,

come avrete letto in questi giorni, in occasione del Santo Patrono della nostra città, il Comune di Lecco – di concerto con tutte le forze politiche del Consiglio comunale – ha deciso di assegnare alla città di Lecco un civico riconoscimento per tutta la comunità. Pertanto nel giorno di San Nicolò, domenica 6 dicembre alle ore 11.30, nel palazzo comunale (evento su invito per via degli ingressi contingentati), verrà assegnata la tradizionale medaglia di San Nicolò simbolicamente alla città di Lecco, quindi a ciascun lecchese. Quale il senso? Quello di un’espressione di riconoscenza e gratitudine a chi ha operato, con senso di responsabilità, al contenimento della pandemia nei mesi più duri del 2020. Sarà un momento importante per ringraziare quei volontari, studenti, lavoratori, operatori sanitari e tutti i cittadini che si sono adoperati per gli altri. Lecco è una comunità che si è dimostrata altruista, responsabile e attenta al prossimo, capace di attenersi alle misure di contrasto al virus - anche alle più rigide - senza dimenticarsi del proprio vicino. Una comunità provata da un’emergenza con cui, ancora oggi, siamo chiamati a convivere ma che ha saputo trovare luci di speranza anche nelle ore più buie. Proprio in questo senso, grazie al contributo dei commercianti e dei negozianti, negli scorsi giorni sono state allestite e accese le tradizionali luminarie di Natale nel centro della nostra città. Perché, seppur è fuori dubbio che questo sarà un Natale diverso dagli altri, desideriamo che anche attraverso questi piccoli gesti possa albergare nell’animo di ciascuno un lume di speranza per un 2021 migliore, riscaldando i cuori di tutte le famiglie.

Il sindaco Mauro Gattinoni