Forze dell'ordine

Nell’ultimo giorno di zona arancione solo due multe nel Lecchese

Ricordiamo che da oggi, domenica 17 gennaio 2021, cambiano le regole

Nell’ultimo giorno di zona arancione solo due multe nel Lecchese
Cronaca Lecco e dintorni, 17 Gennaio 2021 ore 12:18

Nell’ultimo giorno di zona arancione solo due multe nel Lecchese. Ieri, sabato 16 gennaio 2021, prima dell’entrata in vigore della zona rossa a Lecco e in Lombardia, sono state infatti solo due le sanzioni per il mancato rispetto delle normative anti Covid elevate dalle forze dell’ordine, coordinate dalla Prefettura di Lecco, nella nostra provincia.

Nell’ultimo giorno di zona arancione solo due multe nel Lecchese

Quasi 400, 388 per la precisione, le persone fermate e controllate nel Lecchese e di queste solo due sono state trovate “a spasso” senza una corretta giustificazione. Sottoposti a verifica e ispezione anche 95 esercizi commerciali e in nessuno sono state riscontrate irregolarità.

Ricordiamo però che da oggi, domenica 17 gennaio, sono cambiate le regole, sia sulle aperture che sugli spostamenti.  Almeno per i prossimi 14 giorni, stando al perimetro temporale fissato dall’ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza,  per muoversi all’interno del Comune in cui viviamo sarà necessario utilizzare l’autocertificazione poiché, a rigor di legge, tutti gli spostamenti sono vietati, tranne quelli giustificati da motivi di lavoro, urgenza o salute.

Resterà però valida la possibilità di fare visita, una sola volta al giorno, a una sola abitazione di parenti o amici presente nel nostro stesso Comune.

Resta  anche la deroga per le piccole realtà. Ricordiamo quindi quali sono i Comuni lecchesi con popolazione sopra i 5000 abitanti :  Lecco, Merate, Calolziocorte, Casatenovo, Valmadrera, Mandello, Oggiono, Missaglia, Galbiate, Colico, Olginate, Olgiate Molgora, Robbiate, Verderio, Calco, Lomagna e Barzanò.
Vietati gli spostamenti verso i capoluoghi di provincia ovvero Lecco Città.

Bar e ristoranti continueranno a lavorare solo con asporto e consegna a domicilio (con la limitazione alle 18 per l’asporto dei bar), mentre non tutti i negozi saranno aperti, ma solamente quelli registrati con i codici Ateco previsti dagli allegati al Dpcm.

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli