Cronaca
La tragedia nel marzo 2021

Nel portafoglio del boss Matteo Messina Denaro la foto del nipote Gaspare morto sul Grignone

Gaspare Allegra, originario di Castelvetrano, figlio di Giovanna, sorella numero uno di Cosa Nostra, era precipitato sulla Grigna Settentrionale

Nel portafoglio del boss Matteo Messina Denaro la foto del nipote Gaspare morto sul Grignone
Cronaca Lecco e dintorni, 22 Gennaio 2023 ore 08:30

Nel portafoglio del boss  Matteo Messina Denaro, l'uomo più ricercato d'Italia, latitante da 30 anni, arrestato lunedì 16 gennaio 2023 mentre si trovava ricoverato in day hospital nella clinica privata "Maddalena" di Palermo, gli inquirenti hanno trovato un "santino": la foto del nipote Gaspare morto sul Grignone.

Arrestato il super latitante Matteo Messina Denaro, Fragomeli: "Giornata storica"

Nel portafoglio del boss Matteo Messina Denaro la foto del nipote Gaspare morto sul Grignone

Stiamo parlando di Gaspare Allegra, originario di Castelvetrano, figlio di Giovanna, sorella numero uno di Cosa Nostra e di Rosario  Allegra detto "Saro", morto nel 2019.

Il 37enne aveva lasciato la Sicilia da anni per trasferirsi in Lombardia dove abitava ad  Albairate, in provincia di Milano. Avvocato di professione, era un grande appassionato di sport. E' morto a soli 37 anni  sotto gli occhi del fratello domenica 21 marzo 2021.

La tragedia una anno fa sulla Grigna settentrionale

Insieme al fratello Francesco aveva deciso di effettuare l'ascesa della Grigna Settentrionale. Ma nel primo pomeriggio, intorno alle 14, il tragico incidente: Allegra era scivolato in un canale nella zona della Bocchetta di Prada, tra i comuni di Mandello del Lario ed Esino Lario. Subito si erano attivati una quindicina di tecnici della Stazione di Valsassina Valvarrone, XIX Delegazione Lariana e anche i tecnici di soccorso speleologico della IX Delegazione regionale.

La centrale operativa di Areu aveva dirottato sul posto l'elicottero decollato da Como. Nonostante il dispiegamento di forze per il giovane legale non c'era stato nulla da fare. Il suo corpo senza vita era stato recuperato dall'elicottero.

L'autopsia

Un fatale in montagna, ma la scoperta della parentela della vittima con Matteo Messina Denaro aveva spinto la Procura  di Lecco a disporre l'autopsia per fugare qualsiasi tipo di dubbio sulle cause della morte del giovane legale.

Non solo ma  il  questore di Trapani Salvatore La Rosa vietato esequie pubbliche  per questioni di ordine e sicurezza.

Seguici sui nostri canali