Per spostarsi

Lombardia zona rossa: ecco l’autocertificazione gennaio 2021 necessaria per gli spostamenti

Ecco l’autocertificazione gennaio 2021 da avere sempre con sé in caso di spostamenti.

Lombardia zona rossa: ecco l’autocertificazione gennaio 2021 necessaria per gli spostamenti
Cronaca Lecco e dintorni, 17 Gennaio 2021 ore 12:28

Ecco l’autocertificazione gennaio 2021 da avere sempre con sé in caso di spostamenti.

Scarica la nuova autocertificazione

Zona rossa

Quando ci si trova in zona rossa l’autocertificazione è sempre richiesta: l’autocertificazione deve comprovare che ci si sta spostando per ragioni di necessità, lavoro o salute.

Nel decreto valido dal 17 gennaio al 15 febbraio 2021 è vietato ogni spostamento fuori regione anche per chi abita in zona gialla. No anche agli spostamenti verso le seconde case fuori regione a meno di motivi che rendano lo spostamento indispensabile come rotture improvvise: ma lo spostamento deve durare il tempo necessario e sufficiente per affrontare il problema e non oltre. Se si vive in regioni in zona arancione, stop anche allo spostamento verso le seconde case all’interno della regione.

Inoltre, sarà consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un`altra abitazione privata abitata, tra le 5 e le 20, a un massimo di due persone (più minori non contati) ulteriori a quelle già conviventi nell`abitazione di destinazione.

La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono.

Resta  anche la deroga per le piccole realtà. Ricordiamo quindi quali sono i Comuni lecchesi con popolazione sopra i 5000 abitanti: Lecco, Merate, Calolziocorte, Casatenovo, Valmadrera, Mandello, Oggiono, Missaglia, Galbiate, Colico, Olginate, Olgiate Molgora, Robbiate, Verderio, Calco, Lomagna e Barzanò.
Vietati gli spostamenti verso i capoluoghi di provincia ovvero Lecco Città.

La nuova autocertificazione