Cronaca
Coronavirus

L'appello del sindaco: "Acquistiamo nel nostro paese, sosteniamo i nostri commercianti"

"Seguendo e rispettando rigorosamente tutte le norme stabilite, vi invitiamo a tornare nei nostri bar, nei nostri negozi, dai nostri parrucchieri, estetisti, dentisti, fiorai, professionisti…"

L'appello del sindaco: "Acquistiamo nel nostro paese, sosteniamo i nostri commercianti"
Cronaca Valsassina, 19 Maggio 2020 ore 14:03

"Seguendo e rispettando rigorosamente tutte le norme stabilite, vi invitiamo a tornare nei nostri bar, nei nostri negozi, dai nostri parrucchieri, estetisti, dentisti, fiorai, professionisti… L'accorato appello a sostenere i commercianti locali arriva dal sindaco di Premana Elide Codega che ha scritto ai cittadini invitandoli a far ripartire il paese anche con "compere a chilometri zero".

LEGGI ANCHE Seconde case: sul lago si lavora per un piano di contenimento dei flussi turistici

L'appello del sindaco: "Acquistiamo nel nostro paese, sosteniamo i nostri commercianti"

"Tanti negozi e servizi sono rimasti chiusi per tanto tempo e la vitalità di Premana è stata colpita per mettere davanti il bene più prezioso di tutti: la salute.
Questa deve essere ancora la nostra priorità: comportiamoci in modo responsabile per la salute nostra e di chi ci sta accanto - sottolinea il sindaco - Acquistiamo nel nostro paese per dare una mano al tessuto economico e sociale, duramente colpito dalle conseguenze delle normative atte a combattere la pandemia". Il tutto sempre e comunque assumendo atteggiamenti di massimo rigore. "Tocca a noi tenere il freno tirato al contagio, altrimenti verranno decretate zone rosse con ancora pesanti imposizioni di distanziamento sociale.
Ricordiamoci ogni giorno, bene impresso nella nostra mente, il fine per cui stiamo lottando: sconfiggere la pandemia. Abbiamo maggiori libertà , che devono essere gestite con la massima responsabilità. Per riuscirci, dobbiamo farlo tutti insieme!"