Solidarietà

Indice del dono 2020: Lecco sopra la media italiana

Lecco con i sui 26.000  iscritti all’Aido è la provincia con la più alta percentuale  di cittadini disponibili alla donazione rispetto alla popolazione

Indice del dono 2020: Lecco sopra la media italiana
Cronaca Lecco e dintorni, 03 Dicembre 2020 ore 12:59

Indice del dono 2020: Lecco sopra la media italiana.  Il Centro Nazionale Trapianti ha diffuso i dati delle dichiarazioni di volontà alla donazione degli organi, tessuti e cellule, le volontà complessive registrate nel sistema informativo trapianti ed è stato  quindi pubblicato anche quest’anno  l’indice del dono. Si tratta di uno strumento che  fornisce una fotografia dell’impegno profuso dai Comuni italiani nella gestione complessiva del servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi e tessuti in occasione del rilascio della carta d’identità. Sono stati presi in considerazione i flussi di dati provenienti dal Sistema Carta Identità Elettronica (CIE) e registrati nel Sistema Informativo Trapianti (SIT).

 

Indice del dono 2020: Lecco sopra la media italiana

Tra  il novembre 2019 e il novembre 2020 2sono state registrate dai Comuni in tutto 1.730.904 dichiarazioni di volontà. Si è registrato  un calo totale  del 32% circa rispetto al 2019 a causa del lockdown che ha comportato un a contrazione  delle attività nelle amministrazioni locali nel rilascio delle carte d’identità e, di riflesso, delle volontà registrate.

 

 

Più del 50% dei maggiorenni che rinnovano la carta d’identità si esprime sulla donazione ma, tra i segnali di allerta, c’è la crescita del tasso di opposizione alla donazione: più di 3 cittadini su 10 si dichiarano contrari alla donazione (34% i “no” censiti nel 2020 contro i 32.8% dell’anno precedente). La provincia di Lecco si è aggiudicata la 28esima posizione su 107 nella classifica del Dono, con un indice pari al 53,62, sopra la media italiana che è pari al 52,86.

 

I dati lecchesi

Lecco con i sui 26.000  iscritti all’Aido è la provincia con la più alta percentuale  di cittadini disponibili alla donazione rispetto alla popolazione, il 7,50 %, circa il triplo della media nazionale. La “Scelta in comune ” è attiva in 80 municipi  della provincia e sono 42.566 i cittadini che hanno detto “Sì” alla donazione degli organi al momento del rinnovo della carta di identità.

LEGGI ANCHE Diffondere la cultura del dono: Aido regala un monitor al Comune VIDEO

L’appello del presidente Sartor

Un ottimo risultato, anche se è possibile fare molto di più – sottolinea Antonio Sartor, presidente dell’Aido provinciale di Lecco – Invitiamo i nostri lecchesi ad approfittare dei volontari dell’Aido per informarsi sull’importanza della donazione degli organi, tessuti e cellule.  Oltre 9.000 persone in Italia attendo un organo per tornare alla vita, come sono tornato alla vita  oltre 50.000 italiane e italiani in questi anni.  www.aido.lc.it  è l’indirizzo del nostro sito dove potete trovare ogni informazione e il modulo per l’iscrizione all’Aido, perché iscriversi all’Aido è testimonianza di solidarietà umana”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità