Menu
Cerca
Dolore

Il Coronavirus miete un’altra vittima a Bellano

La drammatica testimonianza del sindaco "Abbiamo dovuto, grazie a Soccorso Bellanese e Vigili del fuoco, sfondare una porta di casa e salvare una vita umana e portarla in ospedale..."

Il Coronavirus miete un’altra vittima a Bellano
Cronaca Lago, 11 Aprile 2020 ore 08:06

Il Coronavirus miete un’altra vittima a Bellano. Una comunità che aveva già pianto per la scomparsa  di Giuseppe Acerboni  e Angelo Ceppi . A dare il più triste degli annunci, nella serata di ieri, venerdì 10 aprile 2020 è stato il sindaco Antonio Rusconi.

Il Coronavirus miete un’altra vittima a Bellano

“A Bellano siamo a oltre 30 positivi, registriamo un altro decesso – ha sottolineato il sindaco –  Questa sera abbiamo dovuto, grazie a Soccorso Bellanese e Vigili del fuoco, sfondare una porta di casa e salvare una vita umana e portarla in ospedale… C’è gente che soffre e chi da asintomatico o con sintomi lievi può ancora diffondere il virus… Manteniamo le misure e le distanze di sicurezza!”

Il sindaco ha invitato tutti a non cedere proprio in questo momento, a mantenere la guardia alta, e a perseverare nel rispetto delle misure di contenimento che, per altro, sono state ufficialmente prorogate sino al 3 maggio. “Torneremo ad accogliere e a condividere spazi e bellezze! ma per le prossime tre settimane è essenziale che ognuno rimanga a casa propria, se ci fermiamo ora potremo ripartire prima, altrimenti rischiamo di non uscirne più!Dobbiamo fare tutti lo sforzo a rinunciare o limitare i rituali di Pasqua e Pasquetta!