Menu
Cerca
Lutti

Coronavirus: una vittima a Suello. Morto anche l’ex consigliere Acerboni. 6 decessi nel lecchese

Comunità straziate dal dolore

Coronavirus: una vittima a Suello. Morto anche l’ex consigliere Acerboni. 6 decessi  nel lecchese
Cronaca Oggionese, 12 Marzo 2020 ore 09:11

Suello si sveglia in lutto per la morte di un uomo, affetto da Coronavirus. E’ il primo decesso in paese. Non ce l’ha fatta purtroppo nemmeno l’ex consigliere Comunale di Vendrogno Giuseppe Acerboni, 84 anni anche lui risultato positivo al Covid 19. L’uomo era ricoverato al Sant’Anna di Como. Salgono a sei  i morti nella nostra provincia dopo le due vittime a Calolzio (una nella Rsa), una a Ballabio e una a Galbiate.

LEGGI ANCHE Coronavirus: superati i 100 casi nel Lecchese. Gallera: “Ospedali di Lecco e Merate in sofferenza” LA MAPPA AGGIORNATA

Primo decesso a Suello per il virus

Una triste notizia che ha lasciato attonito il paese. I positivi al test del Coronavirus a Suello sono saliti a 4, tra cui un uomo che ha purtroppo perso la vita. Resta altissima l’allerta e proprio nella serata di ieri il sindaco ha invitato i cittadini a considerarsi in isolamento e di non uscire dal paese nemmeno per fare la spesa, per il bene di tutti.

Coronavirus le parole del sindaco di Suello

“A fronte dei numerosi casi riscontrati nel nostro paese e la diffusione a macchia d’olio che il coronavirus sta avendo nella nostra comunità vi chiediamo, da stasera, di considerare il nostro paese in isolamento. Non abbiamo gli strumenti formali per chiudere le strade in entrata e in uscita, ma vi invitiamo a comportarvi come se fossimo in una piccola zona rossa. Facciamo appello al senso di responsabilità di tutti”.

Lutto per la scomparsa dell’ex consigliere Acerboni

“Purtroppo dobbiamo registrare la morte di Giuseppe Acerboni, per tutti “ZAI”, venuto a mancare questa mattina all’ospedale S. Anna di Como dove era stato ricoverato a seguito dell’aggravarsi delle sue condizioni a causa dell’infezione da Corona Virus” scrive commosso  il sindaco di Bellano Antonio Rusconi.  “Uomo deciso e tutto d’un pezzo, conosciuto da tutti a Vendrogno ma noto anche in tutto il territorio. Originario di Noceno, per molti anni è stato consigliere comunale e anche Assessore nel comune di Vendrogno. Alpino, è sempre stato al servizio del territorio, come dimostra il suo concreto impegno con tante giornate di lavoro nella ristrutturazione della casa di riposo di Vendrogno. Ai suoi familiari vanno le sentite condoglianze dell’Amministrazione Comunale. Ora verrà tumulato in forma strettamente privata, ma finita questa emergenza troveremo il modo per tributare il giusto ricordo a Zai, vittima della comunità di Bellano e Vendrogno di questo male così subdolo e invisibile”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli