Cronaca
Cordoglio anche a Lecco

Guido Puccio: "Con Ciriaco De Mita scompare una delle più autorevoli figure della storia italiana recente"

L'ex sindaco di Lecco: "Conosceva bene il nostro territorio, avendo partecipato più volte ai convegni di rilevanza nazionale della Democrazia Cristiana che si svolgevano al Teatro Sociale di Lecco, con Golfari e Martinazzoli"

Guido Puccio: "Con Ciriaco De Mita scompare una delle più autorevoli figure della storia italiana recente"
Cronaca Lecco e dintorni, 26 Maggio 2022 ore 13:30

E' morto nella primissima mattinata di oggi, giovedì 26 maggio 2022 a Nusco, in provincia di Avellino, città di cui era sindaco l'ex presidente del Consiglio e segretario della Democrazia cristiana, Ciriaco De Mita. De Mita era stato sottoposto a febbraio scorso a un intervento chirurgico per la frattura di un femore a seguito di una caduta in casa.

Tanti i ricordi e le manifestazioni di cordoglio che si sono susseguite in queste ore nel modo politico anche a Lecco. Tra queste quella di Guido Puccio, sindaco di Lecco nel 1970 e anche segretario della Dc cittadina.

Guido Puccio: "Con Ciriaco De Mita scompare una delle più autorevoli figure della storia italiana recente"

“Con Ciriaco De Mita scompare una delle più autorevoli figure della storia italiana recente - ricorda PuccioPolitico colto e sensibile, aveva saputo riproporre concretamente e con grande passione, il percorso della tradizione del cattolicesimo democratico da Sturzo ad Aldo Moro che tanto ha dato alla crescita del nostro Paese. Conosceva bene il nostro territorio, avendo partecipato più volte ai convegni di rilevanza nazionale della Democrazia Cristiana che si svolgevano al Teatro Sociale di Lecco, con Golfari e Martinazzoli. Leader carismatico, ha servito il Paese con responsabilità e intelligenza. La sua esperienza ci  lascia il grande rispetto delle istituzioni democratiche; la passione per la politica, quella vera, dura ed esigente; e la fiducia che alla fine sono sempre le idee a prevalere”.

Il presidente Mattarella domani alla cerimonia funebre

De Mita  soprannominato criticamente il padrino della DC e l'uomo del doppio incarico (segretario della DC e Presidente del Consiglio). Tra i principali esponenti della cosiddetta Prima Repubblica, ha avuto indirettamente una forte influenza su tutta la vita politica degli anni successivi. Difatti a De Mita si deve la nomina di Romano Prodi come suo consigliere economico e poi presidente dell'IRI, dando inizio alla sua carriera politica; infine sempre a De Mita si deve l'impegno in politica di Sergio Mattarella nelle file della sinistra Democristiana. Proprio il presidente Mattarella parteciperà domani alla cerimonia funebre che verrà celebrata alle 18.30 nella chiesa di Sant'Amato a Nusco.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter