Cronaca
Ennesimo incidente sul lavoro

Gamba schiacciata da un muletto: operaio soccorso in codice rosso

L'uomo, un 59enne, si trovava all'interno della azienda Trafilerie San Paolo di via Brianza 27 a Bosisio

Gamba schiacciata da un muletto: operaio soccorso in codice rosso
Cronaca Oggionese, 04 Aprile 2022 ore 11:55

Gamba schiacciata da un muletto: operaio soccorso in codice rosso. Ennesimo grave incidente sul lavoro, L'infortunio è avvenuto nella mattinata di oggi, lunedì 4 aprile 2022 a Bosisio Parini: un operaio è stato trasferito in ospedale con il codice rosso di massima gravità.

Gamba schiacciata da un muletto: operaio soccorso in codice rosso

Tutto è accaduto una manciata di minuti prima delle 11 di stamattina. L'uomo, un 59enne, si trovava all'interno della azienda Trafilerie San Paolo di via via Brianza 27 quando è stato travolto da un muletto. La sua gamba è rimasta incastrata sotto il mezzo. Dubito è stato chiesto l'intervento dei soccorritori. La centrale operativa dell'Agenzia regionale di Emergenza e Urgenza  ha inviato sul posto l'ambulanza dei volontari della Croce Verde di Bosisio Parini e l'auto medica con a bordo gli uomini del 118. Non solo ma sono stati allertati anche i tecnici dell'ispettorato del Lavoro di Ats Brianza e i Carabinieri. Toccherà a loro ricostruire con esattezza la dinamica del brutto incidente.

L'uomo è stato liberato e stabilizzato sul posto prima di essere trasferito sull'ambulanza diretta all'ospedale Manzoni di Lecco. Le condizioni del 59enne sono estremamente gravi.

Quello avvenuto stamattina è solo l'ultimo di un lungo elenco di infortuni lavorativi, anche con esito fatale, avvenuti tra Lecco e la Brianza negli ultimi mesi.

A metà novembre  2021 a morire sul lavoro schiacciato dal carico del suo camion è stato  Furio Frigerio 50 anni.  Originario di Bulciago,  residente a Valmadrera, era stato anche anche titolare del Bar Trescan di via Col di Lana a Lecco situato a pochi passi dal cimitero monumentale. Frigerio è rimasto vittima di un terribile incidente nel cortile della  ditta Eurofed a Cesano Maderno.

L'11 gennaio 2022, Stefano Anastasio, classe 1971,  dipendente della Costruzioni Sassella di Casatenovo, è morto a Besana Brianza. Anastasio è rimasto schiacciato dalla cabina di un escavatore mentre stava effettuando un intervento lungo  via della Fontana. 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter