Cronaca
Buone notizie

Frana di Ballabio: gli sfollati possono tornare a casa

Il sindaco Bussola: "Stasera, dopo poco più di 24 ore, quasi tutti gli sfollati potranno far ritorno alle loro case. L’ultima abitazione verrà riaperta da domani"

Frana di Ballabio: gli sfollati possono tornare a casa
Cronaca Valsassina, 07 Ottobre 2022 ore 23:04

"Stasera, dopo poco più di 24 ore, quasi tutti gli sfollati potranno far ritorno alle loro case. L’ultima abitazione verrà riaperta da domani". Lo ha annunciato nella serata di oggi, venerdì 7 ottobre 2022, il sindaco Giovanni Bruno Bussola. Una buona notizia e un bel sospiro di sollievo per le 19 persone dei 9 nuclei familiari rimaste senza il loro tetto  sulla testa dopo la frana di Ballabio avvenuta nella tarda serata di mercoledì 5 ottobre 2022. 

Frana di Ballabio: gli sfollati possono tornare a casa

Sette  le persone che inizialmente avevano  passato la notte fuori casa mentre i pompieri e le forze dell'ordine avevano monitorato la situazione. Ma i massi  precipitati intorno alle 22 di mercoledì  dal Monte due Mani, che erano arrivato a lambire le abitazioni  di via  Valderia, avevano spinto il primo cittadino, dopo i sopralluoghi del geologo e dei tecnici dei Vigili del fuoco ad emettere nella giornata di giovedì una urgente ordinanza di sgombero dell'area in attesa della messa in sicurezza della parete pericolante. Il numero degli sfollati era salito quindi a 19.

Ora però, dopo le prime e  tempestive opere, l'allarme sembra rientrato. "I lavori già effettuati consistono nella creazione di due valli provvisori e nel posizionamento di barriere Jersey - spiega infatti Bussola -  Nei prossimi giorni proseguiranno i disgaggi in quota e successivamente il posizionamento di reti di contenimento".

I ringraziamenti

Una corsa contro il tempo per permettere alle famiglie ballabiesi, di far rientro nelle proprie abitazioni in sicurezza e con serenità. Nel frattempo tutti avevano trovato una sistemazione: 11 persone all' Albergo Ristorante Sporting Club di Ballabio, una  nell’abitazione del parroco Don Benvenuto ed altre 7  da parenti.

"Mi preme ringraziare i cittadini per il loro spirito di adattamento, i VVFF di Lecco, Regione Lombardia, la Provincia di Lecco, CCVLC, Comune di Pasturo, la Protezione Civile di Ballabio, il geologo dott. Adamoli Christian e soprattutto l’impresa F.li Locatelli Sas di Introbio per la celerità nel realizzare le prime opere di difesa" chiosa il sindaco.

Le immagini della frana di Ballabio e dei lavori di messa in sicurezza

311115281_1511171699398159_2041023632054854921_n
Foto 1 di 5
311027034_1511171589398170_5798812832236313854_n
Foto 2 di 5
311173233_1511170859398243_7416609180501885447_n
Foto 3 di 5
310612984_1511171656064830_6661032567946238099_n
Foto 4 di 5
310765054_1511171569398172_5002230417608149327_n
Foto 5 di 5

 

Seguici sui nostri canali