La situazione a Galbiate

Focolai in famiglia e tre classi in quarantena

Il sindaco: "Da lunedì i volontari della Protezione Civile assisteranno il Comando di Polizia Locale nel dare risposte ai principali quesiti".

Focolai in famiglia e tre classi in quarantena
Lecco e dintorni, 08 Novembre 2020 ore 10:19

Focolai in famiglia e tre classi in quarantena con una cinquantina di persone in sorveglianza domiciliare. Questa la situazione epidemiologica a Galbiate. Ad aggiornare i cittadini è il sindaco Piergiovanni Montanelli.

LEGGI ANCHE Tamponi, uno su quattro è positivo

Focolai in famiglia e tre classi in quarantena

“Abbiamo cominciato da poco questo percorso di contenimento della curva pandemica che mi auguro porti benefici a breve non solo alla nostra Regione, oggi tra le più colpite a livello nazionale, ma all’intero Paese –  spiega il promo cittadino facendo riferimento all’inserimento della Lombardia nella cosiddetta Zona Rossa – Confido nel senso di responsabilità che molti hanno già dimostrato nei mesi scorsi e nella capacità di rispettare le regole. A Galbiate la situazione non presenta al momento particolari criticità. Abbiamo alcuni focolai famigliari (con il coinvolgimento quindi di più soggetti, genitori e figli) in giovane età ed in cura al proprio domicilio. Parliamo in totale di circa 50 soggetti in sorveglianza. Il nostro Istituto Comprensivo vede coinvolte in quarantena preventiva una classe a Sala al Barro e due seconde della primaria di Galbiate centro“.

Volontari della Protezione Civile in campo

A di là dei numeri, sottolinea il sindaco, è importante che tutti i cittadini rispettino le regole e per farlo è necessario che siano informati adeguatamente e che tutti le incertezze vengano chiarite.

“Penso sia importante in questa fase fare informazione e quindi da lunedì i volontari della Protezione Civile assisteranno il Comando di Polizia Locale nel dare risposte ai principali quesiti – aggiunge Montanelli –  Le linee guida sono comunque chiare: usciamo solo se abbiamo un giustificato motivo, indossiamo la mascherina, manteniamo le distanze e soprattutto usiamo il buon senso . Tra le informazioni già comunicate ricordo la possibilità di fare la spesa nei comuni limitrofi, i cimiteri saranno aperti così come i parchi giochi. La discarica di Via Bergamo sarà aperta con i soliti orari, se strettamente necessario nonni, zii e incaricati potranno accudire bambini e minori e/o accompagnarli a scuola”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia