Bollettino Coronavirus

Tamponi, uno su quattro è positivo: oggi 11.489 nuovi casi

Nel Lecchese si sono registrati 283 ulteriori positivi. Nelle terapie intensive degli ospedali lombardi ci sono 610, 40 in più di ieri.

Tamponi, uno su quattro è positivo: oggi 11.489 nuovi casi
Lecco e dintorni, 07 Novembre 2020 ore 19:00

Nelle ultime 24 ore è risultato positivo al Covid  uno su quattro (il 24,9%) dei tamponi processati. La curva dei contagi in Lombardia non accenna proprio a declinare verso il basso come attesta il bollettino quotidiano diramato dalla Regione nella serata di oggi, sabato 7 novembre 2020.

Effettuati 46mila tamponi

I tamponi effettuati oggi sono 46.099, i nuovi positivi 11.489. Il rapporto è pari al 24,9%. I guariti/dimessi sono 1.118. Questa in estrema sintesi il resoconto epidemiologico quotidiano. Che purtroppo riferisce di un trend dei contagi accertati in crescita anche nel Lecchese, con 283 nuovi casi. Sono invece 40 i pazienti che sono entrati in Terapia Intensiva, portando il numero complessivo dei ricoverati a 610. Drammatico anche il dato dei decessi da Covid nella nostra regione: 108 quelli registrati nelle ultime 24 ore.

I dati di oggi:

  • i tamponi effettuati: 46.099, totale complessivo: 3.218.458
  •  i nuovi casi positivi: 11.489 (di cui 569 ‘debolmente positivi’ e 104 a seguito di test sierologico)
  •  i guariti/dimessi totale complessivo: 108.581 (+1.118), di cui 6.120 dimessi e 102.461 guariti
  •  in terapia intensiva: 610 (+40)
  •  i ricoverati non in terapia intensiva: 5.813 (+250)
  •  i decessi, totale complessivo: 18.226 (+108)

I nuovi casi per provincia

  • Milano: 4.520, di cui 1.758 a Milano città;
  • Bergamo: 382;
  • Brescia: 710;
  • Como: 891;
  • Cremona: 256;
  • Lecco: 283;
  • Lodi: 207;
  • Mantova: 359;
  • Monza e Brianza: 1.638;
  • Pavia: 550;
  • Sondrio: 135;
  • Varese: 1.222.

Gallera:  “Nessun dimesso dagli ospedali nelle rsa”

Intanto l’assessore al Welfare Giulio Gallera si è scagliato contro la segretaria metropolitana del PD, Silvia Roggiani, che in mattinata aveva duramente commentato la notizia (pubblicata dal quotidiano Domani) della  delibera di Regione Lombardia, trasmessa alle case di ricovero e cura, sulla possibilità di ospitare pazienti Covid asintomatici. “Nessun dimesso positivo dagli ospedali andrà nelle Rsa” ha assicurato Gallera. “Regione Lombardia ha approvato una delibera specifica che conferisce alle ATS il mandato di individuare sul territorio lombardo 1500 posti letto per sub acuti e degenze di sorveglianza, in parte riconvertendo posti letto “no covid” e in parte mettendone a contratto di nuovi, proprio per accogliere ospiti positivi, asintomatici o pauci sintomatici, provenienti anche dalle strutture residenziali per anziani e disabili”.

Migliaia di tamponi a operatori nelle Rsa

“Abbiamo finora effettuato decine di migliaia di tamponi a ospiti e operatori delle RSA in modo sistematico – aggiunge  Gallera – e le nostre delibere prevedono che i casi positivi vengano spostati da queste strutture. Con l’aumento dei ricoveri ospedalieri, abbiamo deciso di rafforzare l’offerta di posti letto per sub acuti, i quali non rientrano nella disponibilità delle rete ospedaliera, ma garantiscono comunque una assistenza di carattere sanitario, come ad esempio le strutture di riabilitazione”

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia