Cronaca
Cultura

Esordio di successo per MedFest, il Festival del Medioevo a Lecco

Stasera alle 21 concerto a Villa Manzoni

Esordio di successo per MedFest, il Festival del Medioevo a Lecco
Cronaca Lecco e dintorni, 09 Settembre 2022 ore 15:31

Monaci e dunque uomini di preghiera, aspetto che era il marchio di fabbrica dell’abbazia universalmente riconosciuto, ai quali si deve la trasmissione della cultura dell’antichità. Ma anche guerrieri e abili politici, capaci di costruire un modello “da multinazionale ante-litteram” e un sistema di potere, economico oltre che religioso, durato per secoli. Questo il quadro a tinte chiaroscure tracciato  nella serata di ieri, giovedì 8 ottobre 2022 da Glauco Maria Cantarella durante  conferenza di apertura di MedFest,  davanti a una sala convegni di Palazzo delle Paure piena di appassionati del Medioevo di ogni età. Un esordio in grande stile per il Festival del Medioevo promosso  a Lecco da Res Musica.

Esordio di successo per MedFest, il Festival del Medioevo a Lecco

Il percorso di MedFest,  si snoderà attraverso tutto il territorio lecchese, toccando luoghi diversi. Questa sera, venerdì 9 settembre 2022 alle 21,  Villa Manzoni ospiterà  il concerto AMAN SEPHARAD Canti dalle comunità ebraiche del Mediterraneo con Ensemble Sensus e, successivamente, il 15 settembre (ore 21) la cena medievale, allestita dallo staff del CFP Alberghiero di Casargo e allietata dalle musiche del duo In Itinere. Il chiostro della Chiesa di Pescarenico sarà l’11 settembre (ore 21) il palcoscenico dello spettacolo teatrale “Io, Eloisa. Una storia medievale”, con Ancilla Oggioni, Matteo Zenatti ed Elisabetta de Mircovich, mentre al Nuovo Cinema Aquilone sarà proiettato lunedì 12 (ore 21) il film di Philip Gröning “Il grande silenzio”. Infine la Lecco medievale sarà la tappa della visita guidata a cura del FAI il 10 settembre (ore 10 e 10,30).

IMG_0643
Foto 1 di 5
IMG_0641
Foto 2 di 5
FESTIVAL DEL MEDIOEVO
Foto 3 di 5
IMG_0634
Foto 4 di 5
IMG_0624
Foto 5 di 5

I canti dei monasteri cistercensi di Ensamble Antiqua Laus risuoneranno il 10 settembre (ore 18) a Villa Monastero di Varenna, mentre gli inni di Ambrogio saranno al centro della conferenza-concerto di Angelo Rusconi e del Coro San Giorgio alla Torre del Castello di Brivio il 13 settembre (ore 21). La Chiesa di San Martino di Valmadrera sarà il palcoscenico il 14 settembre (ore 21) del monologo teatrale di Carlo Pastori “A.U.F. – Costruire Cattedrali” mentre al Convento di Santa Maria Nascente di Sabbioncello a Merate sarà allestito il 16 settembre (ore 20,45) lo spettacolo “Una città tutta per sé” con Elisabetta Vergani e Sara Calvanelli. Nella Chiesa di San Michele a Introbio, splendidamente affrescata, Marco Casiraghi terrà l’11 settembre (ore 10) una lezione-concerto di strumenti antichi, mentre il 17 settembre (ore 11) nella Chiesa di Santa Maria sopra Olcio - raggiungibile a piedi da Somana di Mandello – D’AltroCanto Duo si esibirà in “Rosa Mystica”, canti della tradizione popolare ispirati a Maria.

Storia e natura sono protagonisti domenica 18 settembre (ore 10,30) della visita guidata alla Chiesa di San Nicolao e San Sigismondo a Figina di Galbiate mentre nel pomeriggio (ore 16) ci si sposta alla Chiesa dei Santi Vito e Modesto di Civate per i “Vespri dell’Addolorata” di Ensamble Antiqua Laus e i Cantori di Civate.

Sempre a Civate, presso la Casa del Pellegrino, martedì 20 settembre MedFest ospiterà “Da un Italiano all’altro – Il “Decamerone” riscritto da Aldo Busi”, con Mino Manni, a cura del FAI Delegazione di Lecco.

MedFest si concluderà con due spettacoli per le scuole, presso l’Auditorium della Camera di Commercio di Lecco: “Jukebox Decameron” con Lorenzo Vergani e Alessandro Pazzi il 30 settembre (ore 10) e la performance “E Ultreia e Suseia” di Beatrice Beltrami il 7 ottobre (ore 10).

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter