Menu
Cerca
Confcommercio

Coronavirus, “Per le imprese in crisi chiesto lo stop dei pagamenti delle prossime scadenze fiscali”

Sangalli: "Bene le iniziative per contenere l’emergenza Coronavirus in Lombardia"

Coronavirus, “Per le imprese in crisi chiesto lo stop dei pagamenti delle prossime scadenze fiscali”
Cronaca Brianza, 21 Febbraio 2020 ore 18:30

“L’emergenza Coronavirus in Lombardia preoccupa fortemente prima di tutto a livello sanitario – afferma il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli – Le prime iniziative di prevenzione adottate dalla Regione Lombardia sono state tempestive e speriamo siano efficaci per arginare questo problema inaspettato”.

LEGGI ANCHE Coronavirus: sintomi, indicazioni, comportamenti da seguire

Coronavirus, “Per le imprese in crisi chiesto lo stop dei pagamenti delle prossime scadenze fiscali”

“In questo contesto non possiamo non esprimere preoccupazione anche per tutte quelle attività imprenditoriali che sono paralizzate dalla quarantena decisa per isolare i comuni di Codogno, Castiglione d’Adda e Casalpusterlengo.

Una situazione critica che si aggiunge alle ripercussioni già pesanti che sta avendo l’emergenza Coronavirus sul sistema imprenditoriale nazionale legato ai settori del turismo, ristorazione, alberghi, trasporti e commercio estero”.

“Di fronte a uno scenario così grave e senza precedenti – prosegue Sangalli – abbiamo chiesto al Governo che, come primo intervento a favore delle imprese in crisi a causa degli effetti del Coronavirus, sia concessa una sospensione dei pagamenti legati alle prossime scadenze fiscali e contributive.

Va scongiurato, infatti, il pericolo che l’emergenza sanitaria aggravi una situazione economica già molto critica con ripercussioni sociali difficili da valutare”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli