Cronaca
"Cento domeniche"

Albanese fa ciak nel "cantùn di ball" di Lecco

La troupe del regista ha girato alcune scene tra piazza Garibaldi e via Cattaneo. Sotto gli sguardi orgogliosi e curiosi dei lecchesi.

Albanese fa ciak nel "cantùn di ball" di Lecco
Cronaca Lecco e dintorni, 17 Maggio 2022 ore 14:45

Chi,  venerdì 13 maggio, aveva avvistato Antonio Albanese seduto a un tavolino del Bar Centrale di via Roma  non si aspettava di rivederlo di nuovo  lì, tre giorni dopo, non per un caffè ma per fare "ciak".

Albanese nel salotto buono di Lecco

Le riprese del nuovo film "Cento domeniche" hanno fatto tappa nel salotto buono di Lecco lunedì 16 maggio 2022. Location piazza Garibaldi laddove va Roma si interseca con via Carlo Cattaneo, in altre parole  il "cantùn di ball" della città. Sotto un sole cocente, mitigato da  ventilatori, la troupe ha  girato alcune scene della nuova opera cinematografica  che Albanese, nato e cresciuto a Olginate, ha deciso di ambientare nella sua terra di origine.

4 foto Sfoglia la gallery

Albanese super guest star al "Lecco Film Fest 2021"

Del resto, l'anno scorso Antonio Albanese era stato la super star della seconda edizione del Lecco Film Fest, manifestazione partorita   dal vulcanico prevosto di Lecco monsignor Davide Milani (che è anche presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo e direttore della Rivista del Cinematografo). I due sono molto amici e può ben darsi che ci sia anche lo zampino del don nel ritorno alle radici del regista.

Riprese anche a Olginate, Garlate e Galbiate

Ritorno che ha infervorato l'universo lecchese. Già i casting per reperire comparse, organizzati alla bocciofila di Garlate e poi a Cernusco Lombardone, avevano fatto impazzire tutti. Non da meno l'inizio delle riprese, ovviamente a Olginate. I fan non hanno mancato di affacciarsi ai set che si sono succeduti in notturna a Ponte Azzone Visconti di Galbiate, quindi di nuovo alla bocciofila garlatese.

In piazza Garibaldi curiosi dietro le transenne

Lunedì ecco che "l'uomo di acqua dolce" ha valicato l'Adda per inquadrare e dare immortalità ad un altro scorcio del Lecchese, questa volta cittadino anche se alzando lo sguardo le montagne non mancano mai.  Per garantire la necessaria privacy alla troupe, piazza Garibaldi è stata transennata e vietata ai passanti, con tanto di Polizia locale a vigilare. Sicché i colli dei curiosi che si sono allungati per scorgere il backstage e magari qualche scena, sono stati davvero tanti. E non sono mancati i fortunati ai quali Albanese, al termine di qualche ripresa,  si è concesso con grande simpatia e gentilezza per un selfie.

Mario Stojanovic

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter