Cronaca
Lutto

Addio a Raffaele Colombo, anima di Harmonia Gentium

I funerai di Raffaele Colombo, che lascia la moglie e la figlia Marta, verranno concelebrati da Monsignor Roberto Busti mercoledì 15 dicembre alle 15.30 nella Basilica di San Nicolò a Lecco.

Addio a Raffaele Colombo, anima di Harmonia Gentium
Cronaca Lecco e dintorni, 13 Dicembre 2021 ore 15:34

Si è spento oggi, lunedì 13 dicembre 2021, dopo aver lottato con la malattia il Cavalier Raffaele Colombo, anima e fondatore di Harmonia Gentium, associazione e che a Lecco rappresenta l'emblema della musica classica. 75 anni, residente in piazza cappuccini, Colombo a Lecco era un vero e proprio pilastro del panorama culturale lecchese.

Addio a Raffaele Colombo, anima di Harmonia Gentium

Già attivo presidente dell'accademia corale Santa Cecilia di Lecco, Colombo nel 1985 decise di "allargare il campo musicale" e nel 1985 fondò Harmonia Gentium. Grazie al contributo fornito dalla banca popolare di Lecco, di cui Colombo era dipendente, il gruppo riuscì a trovare le risorse con cui intraprendere un viaggio in cui, oltre ai 900 concerti realizzati, si contano tantissime edizioni della rassegna internazionale Capolavori di musica religiosa,  del Festival europeo cori giovanili Giuseppe Zelioli e  della rassegna organistica Giuseppe Zelioli. L'associazione è stata ufficialmente costituita con atto notarile nel 1986: il comitato fondatore annoverava, oltre al Cavalier  Luigi Colombo, anche  Guido Frigerio, Giuseppe Panzeri, Pietro Ronchi, Lorenzo Rusconi e Grazia Serago. 

Era una persona molto intelligente preparata e con una  una spiritualità rara - lo ricorda Loredana Russo, coordinatrice del comitato organizzativo del festival Europeo Zelioli - Il suo obiettivo era trasmettere e tramandare il nostro enorme patrimonio di musica sacra alle giovani generazioni di tutto il mondo. Per lui la musica era uno strumento di scambio culturale, e attraverso la musica sacra il suo desiderio era quello di unire i popoli".

LEGGI ANCHE Addio Orestino, si è spento l'amato ristoratore Romeo Curti

Due i suoi grandi sogni: "Voleva dare vita ad un coro a cappella a Lecco iniziando ad educare alla musica i bambini dai cinque anni e l'altro suo pallino era riuscire a organizzare a Lecco le Olimpiadi della musica sacra. Purtroppo se ne è andato prima di vedere i suoi desideri realizzati".

I funerai di Raffaele Colombo, che lascia la moglie e la figlia Marta, verranno concelebrati da Monsignor Roberto Busti mercoledì 15 dicembre alle 15.30 nella Basilica di San Nicolò a Lecco.

Il cordoglio del Comune

Il Sindaco Mauro Gattinoni e il vicesindaco, assessore alla Cultura, Simona Piazza lo ricordano con stima e affetto, per la sua determinazione e la sua passione, che hanno caratterizzato la solida e fruttifera collaborazione intercorsa tra Harmonia Gentium e il Comune di Lecco, specie nella promozione del fortunato Festival Europeo di Cori Giovanili "Giuseppe Zelioli", ai quali Raffaele Colombo si è dedicato fino all’ultimo con entusiasmo e abnegazione, oltre che per la Rassegna Internazionale Capolavori di Musica Religiosa, la Rassegna Organistica “Giuseppe Zelioli" e il “Lecco Opera Festival”.

 

Mario Stojanovic