Attualità
25 novembre... tutti i giorni

Valle San Martino e Olginatese si mobilitano contro la violenza sulle donne

Tante e importanti le iniziative nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e non solo

Attualità Valle San Martino, 25 Novembre 2021 ore 17:32

In occasione del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, anche i Comuni della Valle San Martino si uniscono alle numerose iniziative organizzate per sensibilizzare contro ogni violenza di genere e promuovere la cultura del rispetto.

Valle San Martino e Olginatese si mobilitano contro la violenza sulle donne

Sono infatti diverse le iniziative messe in campo dai vari Comuni, tra cui quella del Comune di Calolziocorte che, per l’occasione ha presentato al pubblico un videoclip, realizzato e prodotto dall’artista Emilia Persenico, che negli anni ha interpretato artisticamente il fenomeno della violenza sulle donne e degli abusi sessuali sui bambini all’interno della famiglia, dal titolo “25 novembre 2021”.

L’opera video è composta dall’alternanza di frasi pronunciate da donne e da uomini, in una sorta di dialogo all’interno di uno spazio profondo che richiama le stanze della casa: “il cortometraggio - spiega l’Amministrazione Comunale in una nota - parte dalla ricerca di personaggi maschili che non si sentono sminuiti dalle nuove autonomie femminili e che quindi si sono impegnati in prima persona, pronunciando il proprio nome e cognome, dichiarando di non essere violenti. Il lavoro è poi proseguito con il coinvolgimento delle donne che, in una frase, sottolineano quello che per loro è irrinunciabile: la libertà di essere sé stesse senza essere giudicate”.

Anche il gruppo di minoranza Cambia Calolzio ha voluto ricordare questa ricorrenza internazionale con un gesto simbolico: “Questa mattina - spiega Diego Colosimo - abbiamo posizionato provvisoriamente all’esterno dell’Istituto Rota, dell’ASL e alla stazione ferroviaria tre poltroncine in legno con un richiamo d’attenzione contro la violenza sulle donne”. Un gesto che, seppur simbolico, vuole assumere anche un significato di impegno per il superamento di tutte le disuguaglianze di genere.

3 foto Sfoglia la gallery

Monte Marenzo

A Monte Marenzo, invece, l’Amministrazione Comunale, ha esposto sulla facciata del Municipio uno striscione che riporta i contatti del Telefono Donna Lecco, associazione di volontariato a sostegno delle donne che si occupa di raccogliere e fornire sostegno a tutte quelle persone che trovano il coraggio di chiedere aiuto.


“I numeri delle vittime di maltrattamenti domestici - spiega il Sindaco Paola Colombo - sono impressionanti e sono solo quello che conosciamo perché spesso, per vari motivi, le donne non hanno la forza neanche di denunciare. Contro questo odioso fenomeno va fatto di più, bisogna adottare misure efficaci in aiuto alle donne e ai loro bambini ed essendo spesso una questione culturale, andrebbe fatta prevenzione come formazione nelle scuole, tra i giovani, nella società civile.” Il centro è raggiungibile via mail all’indirizzo teldonnalecco@alice.it, via telefono allo 0341363484 e via web tramite il sito e i canali social istituzionali.

Olginate

Sull’altra sponda dell’Adda invece, ad Olginate, è previsto per domenica 28 novembre alle 10, nel giardino della Ex Villa Comunale, un flashmob al quale prenderanno parte oltre 30 performer per dire basta. L’occasione sarà anche il momento utile per l’inaugurazione della panchina rossa, posta nel giardino della villa, come “un segno atto a rappresentare il posto occupato da una donna vittima di violenza o di femminicidio”. Segno tangibile, collocato in uno spazio pubblico e visibile a tutti.

Luca De Cani