Attualità
11esimo sciopero per il clima

People not Profit: l'urlo dei giovani del Fridays for future Lecco

"Meno di dieci anni ci rimangono per un radicale cambio di rotta, per realizzare un modello diverso di produzione, di consumo e di stile di vita"

Attualità Lecco e dintorni, 23 Settembre 2022 ore 12:13

People not Profit: questo lo slogan vergato sullo striscione che ha aperto il corteo organizzato dai giovani Fridays for future Lecco nella mattinata di oggi, venerdì 23 settembre 2021, in occasione dello sciopero mondiale per il clima. Un  momento che ha unito Lecco a centinaia di altre città nel nostro Paese e nel Mondo con i manifestanti che sono sono scesi in piazza per urlare la loro urgenza di cambiamento. Un cambiamento che deve necessariamente rimettere al centro  delle priorità di chiunque l'uomo e l'ambiente in cui vive.

People not Profit: l'urlo dei giovani del  Fridays for future Lecco

"Il futuro di ognuno di noi è a rischio - hanno spiegato i ragazzi -  meno di dieci anni ci rimangono per un radicale cambio di rotta, per realizzare un modello diverso di produzione, di consumo e di stile di vita. Di fronte a una realtà che si presenta così incerta e minacciosa, non ci stiamo. È tempo di alzare la testa con coraggio per esigere ed ottenere le misure essenziali che ci servono. Le misure contenuta nella nostra Agenda Climatica, che come Fridays For Future Italia abbiamo elaborato per e oltre queste elezioni, le prime elezioni climatiche della storia del nostro paese".

I ragazzi, più di un centinaio, sono partiti dal piazzale delle Meridiane e poi hanno sfilato per le vie del centro fino a raggiungere piazza Cermenati, tradizionale location degli scioperi studenteschi per il clima.

 

Il corteo

 

Damiano, attivista di Fridays for future Lecco

Racchiuso nelle parole del giovane attivista Damiano il pensiero, che è anche impegno e azione concreta, dei ragazzi del Fridays for future Lecco, che non si limitano a "puntare il dito a governi passati e multinazionali, ma chiediamo garanzie anche e soprattutto al Prossimo Governo ".

 

 

L'undicesimo sciopero per il clima infatti nel nostro paese arriva praticamente alla vigilia delle elezioni del 25 settembre 2022. "È essenziale che nel breve periodo, qualunque governo venga insediato, le aziende del fossile  che hanno lucrato sulla pelle di milioni e devastando il pianeta, paghino gli interventi per la transizione ecologica e il contrasto al carovita".

Diversi i candidati presenti in piazza come Poalo Lanfranchi e Tino Magni di Sinistra Italiana Verdi. Non sono mancati nemmeno l'assessore del Comune di Lecco Emanuele Manzoni e il consigliere Alberto Anghileri.

Anche la Cgil Lecco in piazza

La battaglia per il clima è anche una battaglia per i diritti, per il lavoro, per i lavoratori. Proprio per questo, schierati in piazza coi ragazzi oggi c'erano anche i rappresentanti della Cgil Lecco.

Le immagini della manifestazione dei ragazzi del Fridays for future Lecco

WhatsApp Image 2022-09-23 at 10.59.52
Foto 1 di 8
WhatsApp Image 2022-09-23 at 10.58.28
Foto 2 di 8
WhatsApp Image 2022-09-23 at 09.32.48
Foto 3 di 8
WhatsApp Image 2022-09-23 at 09.32.36
Foto 4 di 8
WhatsApp Image 2022-09-23 at 09.31.42
Foto 5 di 8
WhatsApp Image 2022-09-23 at 09.10.48
Foto 6 di 8
WhatsApp Image 2022-09-23 at 09.07.29
Foto 7 di 8
Flavio Magni del comitato salviamo il Magnodeno
Foto 8 di 8

Mario Stojanovic

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter