Attualità
Carenno

La Valle San Martino ringrazia monsignor Angelo Riva

Grande partecipazione di popolo, tanta emozione e molte lacrime per il saluto ufficiale al parroco di Carenno, Lorentino e Sopracornola

La Valle San Martino ringrazia monsignor Angelo Riva
Attualità Valle San Martino, 19 Settembre 2021 ore 15:22

Grande partecipazione di popolo, tanta emozione e molte lacrime per il saluto ufficiale al parroco di Carenno, Lorentino e Sopracornola monsignor Angelo Riva, avvenuto nella mattinata di oggi  domenica 19 settembre 2021, durante la solenne concelebrazione nella chiesa parrocchiale dedicata a San Biagio a Carenno.

La Valle San Martino saluta e ringrazia monsignor Angelo Riva

Sull’altare don Gian Piero Maconi, don Leonardo Zenoni e padre Jolì Pappachan. La funzione è stata animata dalla corale parrocchiale diretta dal maestro Bruno Garghentini. Presenti il sindaco Luca Pigazzini e i rappresentanti di tutte le associazioni locali. Il saluto iniziale è stato pronunziato a nome di tutti i parrocchiani da Fabio Bonaiti: «Grazie don Angelo per essere quello che sei, sappi che questa sarà sempre la tua casa, perché dove è casa c’è amicizia  e amore e noi ti vogliamo un bene dell’anima perché hai seminato tanto bene tra noi».

31 foto Sfoglia la gallery

 

Commossa l’omelia di Monsignor Angelo Riva

 Questi miei pensieri non nascono da una "sviolinata di circostanza", ma dal profondo del mio cuore. Sono arrivato tra voi 13 anni fa, salendo a Carenno con questa bicicletta che vedete e poi ho camminato con voi, perché mi siete diventati cari e il Signore mi ha aiutato ad avervi cari. Mi raccomando, continuate  il vostro cammino di Fede e di comunità, sempre uniti! La Pandemia, che purtroppo stiamo ancora attraversando, se non ci ha aperto un po' di più gli occhi su Dio attraverso Gesù, facendoci capire che non siamo i tutori dei nostri destini, delle società  e della Chiesa stessa, significa ,che non siamo stati capaci di leggere ed interpretare per il bene comune i segni dei tempi. Non perdete di vista le nuove generazioni: i bambini, i ragazzi, i giovani. Agli adulti dico inoltre “basta pregiudizi sui ragazzi, loro hanno bisogno di mani capaci di accoglierli ed aiutarli: loro sanno dare tanto”. Infine, la sera prima di addormentarvi non dimenticate di recitare almeno un'Ave Maria: sarà un modo semplice ma bello di sentirci ancora insieme ed uniti, seppur in luoghi diversi. E se capitaste a Palazzago, a due passi da Bergamo, non dimenticate di passare: la mia porta sarà sempre aperta.

 

LEGGI ANCHE Monsignor Delpini a Carenno: "Dio non ci ha abbandonato in questa pandemia"

Un sacerdote semplice e umano che ha saputo creare rapporti duraturi

I sindaco ha consegnato al sacerdote una targa ricordo a nome dell'Amministrazione comunale

Caro Don Angelo, vorrei soffermarmi su tre aspetti della tua  figura e della tua missione pastorale tra noi. La prima  è quella del sacerdote, che ha saputo rendere viva ed attiva sotto vari aspetti la vita parrocchiale e comunitaria. Ora tocca a noi mantenere questo vigore, per non rendere vana la tua missione tra noi. L’altro punto è l’uomo don Angelo: con te la comunità ha potuto condividere momenti di gioia, ma anche di tanto dolore, specialmente nei mesi più acuti della pandemia. Inoltre abbiamo potuto apprezzare la tua semplicità ed umanità, che hanno saputo creare rapporti che rimarranno duraturi. L’ultimo aspetto  è di carattere più personale: cioè il don Angelo amico.  Per me lo sei stato e lo sei tuttora, sono certo che continueremo ad esserlo seppur distanti. Grazie per quanto hai dato a noi e per quanto hai ricevuto da noi, e buon cammino nella nuova comunità che il nostro Vescovo Monsignor Francesco Beschi ti ha affidato.

Monsignor Angelo Riva continuerà ad essere vicario territoriale della val San Martino e delle 78 parrocchie da Ponte San Pietro al resto del territorio. Il prossimo 10 ottobre farà il suo ingresso ufficiale il nuovo parroco don Marcello Crotti. 

Mario Stojanovic