Attualità
Borghi a pagamento

Inaugurato il ticket d'ingresso a Corenno Plinio, Cassinelli: "Per tutelare, proteggere e valorizzare"

Da oggi per visitare l'antico borgo medievale si dovrà pagare

Inaugurato il ticket d'ingresso a Corenno Plinio, Cassinelli: "Per tutelare, proteggere e valorizzare"
Attualità Lago, 04 Giugno 2022 ore 16:03

Inaugurato ufficialmente oggi, sabato 4 giugno 2022, il ticket d'ingresso per visitare lo splendido borgo medievale di Corenno Plinio, a Dervio.

Ticket d'ingresso per Corenno Plinio

E' ufficiale: a partire da oggi, sabato 4 giugno 2022, per visitare il meraviglioso borgo di Corenno Plinio a Dervio servirà mettere mano al portafogli. Un piccolo contributo di 3 euro per aggirarsi tra le caratteristiche scalotte scavate nella roccia dell'antico borgo medievale, per ammirare il castello e la chiesa del XXIII secolo di San Tommaso di Canterbury, per raggiungere il porto e camminare lungo la darsena. I soldi incassati dal ticket d'ingresso verranno investiti per valorizzare al meglio la frazione di Corenno Plinio.

I ringraziamenti del Sindaco Cassinelli

"Ringraziare tutti è impossibile e soprattutto dimenticherei qualcuno - ha affertato il sindaco di Dervio, Stefano Cassinelli. - Quindi ringrazio tutti quelli che hanno collaborato dagli uffici ai volontari, passando per la Pro Loco, un paese turistico senza Pro loco non va avanti, per arrivare fino agli assessori regionali al Turismo Lara Magoni e alla Cultura Stefano Galli e all'onorevole Ugo Parolo che oggi sono qui a sottolineare il valore di questa iniziativa insieme ai rappresentati di Provincia, Comunità montana e tutti i sindaci del territorio. Questa presenza di tutte le massime istituzioni sottolinea la condivisione e la lungimiranza di questo progetto".

L'esempio di Civita, frazione di Bagnoregio

Durante il suo discorso di inaugurazione, il sindaco Cassinelli ha voluto ringraziare specificatamente il sindaco di Civita di Bagnoregio, Luca Profili, per aver ispirato questo progetto. Cassinelli, infatti, ha raccontato come il sindaco Profili l'avesse contattato: “Ho letto della scelta di mettere il contributo di ingresso al borgo, una scelta lungimirante, vedrai. Per noi è stata una svolta vera”. Infatti, anche per visitare la frazione di Bagnoregio, è necessario pagare un ticket d'ingresso, da cui l'amministrazione incassa circa 5 milioni l'anno.

Chiudono i ringraziamenti, quelli verso l'amministrazione

Il sindaco Cassinelli ha poi proseguito i ringraziamenti:

"E un ringraziamento ai miei consiglieri comunali, al vice sindaco e all'assessore Cariboni che con determinazione e impegno riescono a lavorare in modo compatto andando oltre la malignità di chi tenta di boicottare ogni progetto solo per poter dire che non è stato fatto".

L'idea di progetto del ticket d'ingresso

"Corenno era il borgo dimenticato, oggi è “Il borgo dei mille gradini”. Come promesso nel programma elettorale votato dal 60% dei cittadini - ha continuato il Sindaco durante la cerimonia di inaugurazione, - noi abbiamo fatto quello che altri hanno promesso per decenni. La piazza dove appoggiate i piedi è l'esempio più tangibile. Ma siamo qui per inaugurare qualcosa di unico, una valorizzazione di uno dei luoghi più belli del lago di Como, e stiamo anche tracciando un nuovo modo di conservare il territorio che sta già ispirando altri amministratori".

"Un gesto d'amore per il territorio che si visita"

Durante il discorso, il Sindaco ha sottolineato come il contributo simbolico di 3 euro "per tutelare, proteggere e valorizzare questo luogo incantato rappresenta un gesto d'amore per il territorio che si visita". E' stata poi toccata anche la difficoltà legata al controllo degli accessi: "A differenza di Civita di Bagno Regio, non abbiamo un ponte, sarà quindi più difficile, ma credo che qualunque cittadino italiano o straniero con un minimo di senso civico e di amore per il bello sarà felice di dare il suo contributo. Per chi vorrà fare il furbetto e per chi, ancora peggiore, dà consigli su come tentare di intrufolarsi senza pagare, non posso che provare sincera pietà e compassione".

Ma questo progetto, funzionerà?

"La risposta è sì, funzionerà, perché partiamo da zero e lo facciamo con un progetto innovativo e ambizioso, un'idea che ha già avuto risalto internazionale sul Times, Der Spiegel, tutta la stampa italiana e partner importanti come MyCicero, che ha oltre un milione di download. Se non si è ambiziosi e innovatori nella vita si resta al palo mentre gli altri vanno avanti. Nel 1996 aprii con il sostegno del Comune Forte Montecchio a Colico dove pascolavano le pecore, oggi ci sono 25mila visitatori all'anno, chiedete ai colichesi se sono stati contenti di quel cambiamento! Chi non ha ambizione è destinato a fallire ancora prima di iniziare".

Obiettivo: far crescere l'immagine di Corenno e investire per valorizzarla

"L'immagine di Corenno è cresciuta tantissimo da quando abbiamo lanciato il progetto del contributo, è super gettonata sui social e il numero di visitatori è già cresciuto notevolmente. Oggi abbiamo una piazza nuova, indicazioni turistiche di qualità, un sistema di realtà aumentata multilingue, entro fine mese avremo un pontile di attracco a Corenno, settimana prossima attiveremo il sistema di raccolta rifiuti più innovativo di tutta la provincia. Ma soprattutto oggi avviamo qualcosa che porterà del bene al paese e al territorio, porterà fondi utili a conservare al meglio il nostro territorio. Corenno è stata per decenni trascurata e ha rappresentato un costo per la comunità. Oggi vogliamo invertire questo corso: facciamo in modo che Corenno sia sempre più bella e diventi una risorsa per Dervio, per il territorio e per la Regione" ha concluso il sindaco Cassinelli.

Le foto dell'inaugurazione

18 foto Sfoglia la gallery

LEGGI ANCHE Borgo a pagamento: Corenno come Venezia, scatta il ticket d'ingresso

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter