Attualità
Lecco

Gattinoni: "L'ordinanza anti alcol inutile senza più controlli e la collaborazione di tutti"

"Un intervento, quello messo a punto con questo provvedimento, che si colloca all’interno di un intero sistema di azioni volte a contrastare, nell'immediato, e a prevenire, nel medio e lungo termine, episodi analoghi a quelli recentemente verificatisi"

Gattinoni: "L'ordinanza anti alcol inutile senza più controlli e la collaborazione di tutti"
Attualità Lecco e dintorni, 01 Ottobre 2021 ore 12:46

Entra in vigore questa sera, venerdì 1° ottobre, e resta in vigore fino a venerdì 1° novembre l'ordinanza  anti alcol, ovvero il provvedimento "contingibile e urgente riguardante la somministrazione e il consumo di alcolici in viale Turati e piazzale dei Cappuccini" che è stata firmato ieri dal sindaco di Lecco Mauro Gattinoni. Come anticipato il provvedimento, disponibile in albo pretorio a questo collegamento, istituisce in viale Turati e piazzale Dei Cappuccini dalle  22 alle  6 del giorno successivo il divieto temporaneo di vendita per asporto di bevande alcooliche di qualsiasi gradazione da parte dei pubblici esercizi, di vendita per asporto di bevande alcooliche di qualsiasi gradazione da parte di esercizi commerciali, attività artigianali e distributori automatici e di detenzione su suolo pubblico o aperto al pubblico di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro o di metallo. L'ordinanza dispone inoltre, sempre in viale Turati e piazzale Dei Cappuccini, il divieto di consumo su suolo pubblico o aperto al pubblico di bevande alcooliche di qualsiasi gradazione dalle 19 alle 6 del giorno successivo. 

Gattinoni: "L'ordinanza anti alcol inutile senza più controlli e la collaborazione di tutti"

"Un intervento, quello messo a punto con questo provvedimento, che si colloca all’interno di un intero sistema di azioni volte a contrastare, nell'immediato, e a prevenire, nel medio e lungo termine, episodi analoghi a quelli recentemente verificatisi - sottolineano il Sindaco di Lecco Mauro Gattinoni e l'assessore alla Coesione sociale Simona Piazza. L'ordinanza da sola non sortirebbe infatti alcun effetto, se non fosse accompagnata dall'intensificazione dei controlli da parte di tutte le forze dell'ordine, da un'azione aggiuntiva volta alla manutenzione, all'igiene (anche con riguardo alla raccolta dei rifiuti) e al decoro complessivo, oltre che a iniziative di educazione preventiva fondamentali. Ma accanto a queste misure necessarie, e dovute, adottate dalle istituzioni, è fondamentale e imprescindibile la collaborazione di tutti, della popolazione, dei cittadini residenti e degli esercizi commerciali, perché è proprio attraverso questa collaborazione che raggiungeremo insieme l'obiettivo comune".