Menu
Cerca
Solidarietà

La comunità islamica dona 7000 euro agli ospedali del territorio

"Noi sentiamo Lecco come la nostra città e ci sembrava giusto fare qualcosa di tangibile"

La comunità islamica dona 7000 euro agli ospedali del territorio
Altro Lecco e dintorni, 06 Aprile 2020 ore 14:04

A tendere una mano all’ospedale Manzoni e al Mandic è stato anche il Centro Islamico La Speranza di Costa Masnaga che, di fronte alla situazione di emergenza per il Coronavirus, ha voluto dimostrare la propria solidarietà alla città, donando 2mila euro. «Noi sentiamo Lecco come la nostra città – ha spiegato il vice presidente Hassan El Ari, 40 anni da 28 in Italia – e ci sembrava giusto fare qualcosa di tangibile. Anche perché in questa emergenza siamo tutti coinvolti».

LEGGI ANCHE A Mandello triplicati i decessi. “I casi ufficiali di Coronavirus sono 28, ma quelli reali potrebbero essere un centinaio”

La comunità islamica tende una mano agli ospedali di Lecco e Merate

Complessivamente il centro islamico ha raccolto, per dare una mano nella lotta per sconfiggere il Covid-19, 7mila euro: oltre ai fondi donati ai presidi ospedalieri di Lecco e Merate, altri 4mila euro sono stati devoluti alla clinica Valduce di Como. Altri mille sono stati consegnati a una macelleria affinché emetta dei buoni spesa per aiutare i cittadini bisognosi.
«Chi salva una vita è come se avesse salvato tutta l’umanità, dice il Corano. Anche noi come comunità islamica di Costa Masnaga e dintorni siamo parte integrale in questa società e vogliamo dare un contributo per vincere la battaglia contro questo nemico invisibile. Avremmo voluto donare di più ma raccogliere i fondi in un periodo in cui la moschea è chiusa e la gente deve stare a casa è stato davvero complicato».