Eventi
Lecco

Halloween al Museo: a Palazzo delle Paure dolcetti e scherzetti per tutti i bambini

Appuntamento domenica 30 ottobre nelle sale della Galleria d'Arte Contemporanea

Halloween al Museo: a Palazzo delle Paure  dolcetti e scherzetti per tutti i bambini
Eventi Lecco e dintorni, 12 Ottobre 2022 ore 11:58

In occasione della festa di Halloween, il Sistema Museale Urbano Lecchese propone "Halloween al museo!", un pomeriggio dedicato ai bambini e alle famiglie, in programma domenica 30 ottobre alle 16.30 alla Galleria d'Arte Contemporanea di Palazzo delle Paure.

Halloween al Museo: a Palazzo delle Paure dolcetti e scherzetti per tutti i bambini

Per l'occasione, è stata ideata un'esperienza di visita guidata insolita, per festeggiare Halloween scoprendo le collezioni artistiche della Galleria d'Arte attraverso scherzi, sorprese e giochi.

Il pomeriggio inizierà con un visita al buio alle sale della Galleria, per cui si consiglia di portare una torcia, alla ricerca di mostri e altre creature paurose, e terminerà con una sorpresa finale per tutti i partecipanti: trucchi, maschere da colorare e tatuaggi a tema.

halloween

Per maggiori informazioni e per partecipare all'iniziativa, gratuita e rivolta ai bambini di età consigliata dai 4 agli 7 anni, è necessario prenotare allo 0341.481102 o all'indirizzo educazione.musei@comune.lecco.it.

Ma perchè si fa dolcetto o scherzetto?

Molti pensano che la festa di Halloween sia nata in America, ma non è così!

Halloween  infatti ha origini davvero antichissime che ci riportano nel nostro continente e precisamente in Irlanda. Al tempo dei celti, in questo giorno, si festeggiava la fine dell'anno della luce e l'inizio di quello oscuro cioè l'inverno. Si narra che le fatine, dispettose, si divertivano a fare scherzetti e che, i Celti, per evitare di caderne vittima, offrivano loro del cibo.

Un altra versione sostiene che  “Dolcetto o scherzetto” ( che in inglese si dice Trick or Treak) derivi invece da un'antica tradizione cristiana risalente addirittura al periodo medievale, quando contadini e mendicanti bussavano a tutte le porte chiedendo l'elemosina di un pezzo di pane offrendo in cambio delle preghiere per le anime dei defunti. A coloro che non offrivano nulla, questi mendicanti auguravano  cattiva sorte e niente preghiere.

Seguici sui nostri canali