Eventi
Eventi

A Lecco tornano protagoniste le percussioni con "Drum city"

Appuntamento dall’1 al 3 luglio

A Lecco tornano protagoniste le percussioni con "Drum city"
Eventi Lecco e dintorni, 26 Giugno 2022 ore 15:45

A Lecco torna "Drum City": dall'1 al 3 luglio performance, parate e laboratori con protagoniste le percussioni.

"Drum city" torna a Lecco

Performance, concerti e parate tra le strade e le piazze dei Quartieri del Terzo Paradiso di Lecco. E ancora laboratori di percussioni brasiliane e di sonorizzazione di una fabbrica e la partecipazione straordinaria, direttamente da Siena, dell’orchestra Bandão. Per tre giorni la città di Lecco ri-suona e torna a trasformarsi in una vera Drum City. In programma dall’1 al 3 luglio 2022, infatti, il festival di percussioni convenzionali e non convenzionali dei QTP di Lecco: un’iniziativa promossa nell’ambito dei progetti “City4Care”-Interreg Italia Svizzera e “Attiviamoci/Impliquons-nous” - bando cultura di Fondazione Cariplo e che vede alla direzione artistica Carlo Ravot del CRAMS-Centro ricerca arte musica e spettacolo di Lecco.

Protagoniste le percussioni e le sperimentazioni

Un festival, Drum City, che per la terza edizione mette al centro, come suggerisce il titolo, le percussioni e le sperimentazioni e che quest’anno può contare sulla preziosa collaborazione di Bandão, formazione nata nel 1995 per unire la passione per le percussioni a quella per la musica brasiliana. Una realtà musicale e sociale di grande importanza e dove oggi, a distanza di quasi trent’anni dalle origini, confluiscono numerose persone con l’intento di condividere esperienze musicali e di vita.

drum city

Chiunque può partecipare

"Anche questa edizione di Drum City – spiega Carlo Ravot – sarà, come quelle scorse, all'insegna dell'aggregazione, dell'inclusione, dell’intergenerazionalità del coinvolgimento: dare a tutti la possibilità di suonare in una dimensione ludica, in gruppo e senza particolari predisposizioni musicali o competenze tecniche. Ed ecco quindi, venerdì, Tribal City, arrivata alla sua 16esima edizione, festa delle percussioni che coinvolge partecipanti e pubblico. Quest'anno, però, abbiamo voluto fare qualcosa in più: realizzare un progetto molto sperimentale, originale e di non facile esecuzione come Factory Drum, la sonorizzazione di una fabbrica. Nonostante l'evento sia ambizioso e coinvolga musicisti, maestri e professionisti di grande valore, anche in questo caso chiunque potrà partecipare seguendo il laboratorio di avvicinamento, senza alcun livello di accesso. Sarà una grande sfida. La domenica anche i formidabili Bandão accoglieranno chiunque a suonare con loro e chiuderanno il festival – conclude il direttore artistico – animando i quartieri con la loro strepitosa energia e coinvolgendone gli abitanti".

Il programma

Si parte con un’incursione del festival nel Koko Camp 2022, il centro estivo promosso sempre dal CRAMS di Lecco, in partenza lunedì 20 giugno e caratterizzato dalla filosofia di educare bambini e ragazzi a una cultura del “saper fare”, del “riuso creativo” e delle “capacità artigianali” (ci sono ancora posti disponibili, per iscrizioni: kokocamplecco@crams.it).

Un’iniziativa che per il secondo anno consecutivo porta a Lecco l’esperienza del Koko Camp di New York e che nelle prime due settimane – quelle che vanno dal 20 al 24 giugno e dal 27 giugno al primo luglio – sarà arricchito proprio dai laboratori di percussioni non convenzionali, che porteranno ragazzi e famiglie a prendere parte al primo evento di Drum City: la Festa delle Percussioni-Tribal City. Progetto artistico, performativo, aggregativo e inclusivo fissato per venerdì 1 luglio alle 17.30 nel Parco di Villa Eremo, nel rione di Germanedo, questo evento inaugurale vedrà la partecipazione degli allievi dei laboratori dei QTP e sarà aperto a chiunque voglia mettersi alla prova con ritmo e percussioni (in caso di pioggia ci si sposterà nella tensostruttura dell’oratorio di Bonacina).

Curioso, poi, il tema che sarà al centro dell’intera giornata di sabato 2 luglio, che avrà per location i capannoni industriali di via Tagliamento 28. Una giornata interamente curata da Carlo Ravot e in cui ci si metterà alla prova con “Factory Drum”, progetto di sonorizzazione di una fabbrica. Si parte al mattino dalle 10.30 alle 12.30 e il pomeriggio dalle 14 alle 16.30 con il Postindustrial Lab: un laboratorio di avvicinamento alla sonorizzazione di una fabbrica e di preparazione della performance, gratuito e aperto a tutti, anche a coloro che non abbiano alcuna competenza musicale (iscrizione obbligatoria: 0341 250819, lecco@crams.it). Poi, alle 18, l’evento conclusivo della giornata: il Postindustrial Live, ossia la vera performance con la partecipazione di maestri, allievi del laboratorio, musicisti e gruppi.

Con protagonista Bandão, infine, l’ultima ricca giornata di festival. Una domenica che prenderà il via alle 14 al Circolo Promessi Sposi con il Bandão Lab, laboratorio di percussioni brasiliane a cura del maestro e polistrumentista Francesco Petreni, docente del Conservatorio Mascagni di Livorno e direttore artistico del gruppo senese, gratuito e aperto a tutti, anche a coloro che non abbiano alcuna competenza musicale (iscrizione obbligatoria: 0341 250819, lecco@crams.it). Seguirà, poi, la Parata del gruppo Bandão, in programma per le 17.30 tra le vie di Germanedo (partenza dal Circolo Promessi Sposi) e Acquate, prima della chiusura affidata, alle 18, all’Orchestra di Siena, 35 componenti protagonisti di un concerto di percussioni brasiliane che animerà Piazza V Alpini (in caso di pioggia si tornerà al Circolo Promessi Sposi di Germanedo).

PROGRAMMA COMPLETO

Per ulteriori informazioni e per prenotare i laboratori scrivere a lecco@crams.it. Contatti: Crams Lecco, via ai Poggi 14 | 0341 250819 | www.crams.it 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter