Ciclismo

Piccolo Giro di Lombardia: domani la grande classica sulle strade lecchesi

Tutti i dettagli sul percorso e sugli orari. Il numero dorsale uno sarà sulle spalle del beniamino di casa, il lecchese Luca Colnaghi della Zalf-Fior

Piccolo Giro di Lombardia: domani la grande classica sulle strade lecchesi
Oggionese, 03 Ottobre 2020 ore 12:00

Il Piccolo Giro di Lombardia, classica del ciclismo internazionale per la categoria Under 23, in programma ad Oggiono domani,  domenica 4 ottobre 2020, si appresta a vivere una nuova appassionante edizione. La 92esima della sua storia.

LEGGI ANCHE Piccolo Giro di Lombardia: le novità del percorso 2020 MAPPA E ORARI DEI PASSAGGI

Tutto pronto per il Piccolo Giro di Lombardia: domani la grande classica sulle strade lecchesi

Come già comunicato nei giorni scorsi il tracciato disegnato dal Velo Club Oggiono, presenta in questa stagione alcune novità nella sua parte iniziale. I corridori affronteranno tre giri di un circuito a corto raggio attorno alla zona dell’Oggionese con tre volte la salita di Sirtori. Resta invariato rispetto alle ultime edizioni, invece, il finale che negli ultimi anni ha sempre regalato spettacolo. Quindi confermata la mitica scalata al Ghisallo (dopo circa 128 km) e poi, in sequenza, prima lo strappo di Villa Vergano che porta al Colle Brianza, quindi la Marconaga di Ello che saranno con tutta probabilità i punti dove anche quest’anno si deciderà la corsa e che faranno emergere il nome di un nuovo vincitore.

 Il ritrovo per le operazioni preliminari e la verifica licenze è previsto dalle ore 8 nella sede della Banca BCC Brianza e Laghi di via Lazzaretto 15/A ad Oggiono. Seguirà dalle 10,30 la presentazione di tutte le squadre partecipanti. Sono 30 quelle iscritte, 10 italiane e 20 straniere in rappresentanza di 14 nazionalità. La partenza ufficiale sarà data in viale Vittoria alle ore 12. In totale i concorrenti dovranno percorrere 177,7 km. L’arrivo è previsto intorno alle ore 16 ad Oggiono.

I protagonisti

 Il numero dorsale uno sarà sulle spalle del beniamino di casa, il lecchese Luca Colnaghi della Zalf-Fior. Tra i nomi di prestigo ci sarà anche il campione europeo su strada in carica della categoria Under 23, il norvegese Jonas Iversby Hvideberg (Uno-X), titolo che ha conquistato poche settimane fa a Plouay, ed il connazionale e compagno di squadra Andreas Leknessund che è campione nazionale strada e campione europeo a cronometro.

La belga Lotto Soudal Development Team schiera, tra gli altri, i forti Henri Vandenabeele, secondo in classifica generale al Giro d’Italia U23 e alla Ronde de l’Isard, e il compagno Xandres Vervloesem che la Ronde de l’Isard l’ha vinta quest’anno.

Da tenere d’occhio anche la coppia della Biesse Arvedi composta dal bergamasco Kevin Colleoni (terzo al Giro U23) e il lecchese Filippo Conca (quinto al Giro U23). Gli svizzeri del Velo Club Mendrisio schierano il vice campione italiano Alessandro Santaromita Villa, il Team Colpack Ballan l’ex campione del mondo a cronometro degli Juniores Antonio Tiberi e gli austriaci della Tirol KTM si presentano con il campione nazionale a cronometro Tobias Bayer, l’altro temibile austriano Markus Wildauer e anche l’italiano Samuele Rivi.

Gli amiricani della Hagens Berman Axeon schierano il campione d’Australia Jarrad Drizners, gli sloveni della Ljubljana Gusto Santic il campione di Croazia a cronometro e vice campione nazionale su strada Viktor Potocki. Attenzione anche al giovane francese Valentine Paret-Peintre (Chambery Cyclism Formation), vincitore di una tappa alla Ronde de l’Isard quest’anno, e all’eritreo Natnael Tesfazion (NTT Continental).

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia