Obiettivo tricolore

Partita da Lecco la la staffetta paralimpica ideata da Alex Zanardi

Da piazza Cermenati alla Madonna del ghisallo nel nome dei valori dello sport

Partita da Lecco la la staffetta paralimpica  ideata da Alex Zanardi
Sport Lecco e dintorni, 05 Luglio 2021 ore 10:37

E' partita nella mattinata di oggi, lunedì 5 luglio 2021 da pizza Cermebati la tappa lecchese della staffetta Obiettivo Tricolore ideata da Alex Zanardi e Obiettivo3, che dal 4 al 25 luglio attraverserà l’Italia intera, da nord a sud, con 70 atleti paralimpici che si passeranno il testimone di mano in mano per promuovere i valori veicolati da sport e disabilità in un viaggio lungo 54 tappe.

Obiettivo Tricolore: la staffetta paralimpica parte da Lecco ideata da Alex Zanardi

Dopo la staffetta rossa, che ha preso il via ieri, domenica in Alto Adige, contemporaneamente alla Maratona dles Dolomites , stamattina in piazza Cermenati è partita la cosiddetta staffetta bianca. A chiudere il tricolore sarà la staffetta verde che inizierà la sua avventura da  Verrès in Val d’Aosta. La manifestazione è iniziata ieri, sempre in piazza Cermenati con un programma ridotto a causa del maltempo, ma in tanti hanno avuto la possibilità di incontrare l'atleta paralimpica Giusy Versace.

Questa mattina poi il via vero e proprio in direzione Madonna del Ghisallo. Presenti l'assessore Emanuele Torri e il sindaco Mauro Gattinoni.

L'assessore Torri

"Lo sport è in grado di trasmettere alcuni valori trasversali e fondanti per la vita di ciascuno di noi: in particolare, ci insegna a porci degli obiettivi e a superare gli ostacoli spesso rappresentati dai nostri limiti - commenta l'assessore all'educazione e sport del Comune di Lecco Emanuele Torri -. Lo sport paraolimpico è la testimonianza della possibilità di raggiungere traguardi spesso anche solo difficili da immaginare: tenacia, volontà di migliorarsi, capacità di scoprire e utilizzare al meglio le proprie abilità sono solo alcuni degli insegnamenti che sono importantissimi per tutti noi. Un particolare ringraziamento a Obiettivo 3 per questa opportunità di sensibilizzazione sul rapporto tra sport e disabilità ed anche alle associazioni e realtà sportive lecchesi che parteciperanno all'evento e da anni hanno attivato percorsi sportivi per atleti con disabilità fisica e intellettiva".