Mandello

Il toccante messaggio del sindaco Fasoli a Panizza: "Fa male, ma è lo sport, è la vita"

"Sei il nostro super campione e per la più grande delle soddisfazioni sportive è solo questione di tempo"

Il toccante messaggio del sindaco Fasoli a Panizza: "Fa male, ma è lo sport, è la vita"
Sport Lago, 28 Luglio 2021 ore 13:03

La notte più lunga ed emozionate per Mandello e i mandellesi non si è conclusa, come si sperava, con una grande festa. La  finale del quattro di coppia maschile, che vedeva schierato l'idolo di casa Andrea Panizza non ha riservato la gioi della vittoria, ma la delusione e decisamente minore rispetto all'affetto che la comunità prova per il giovane campione. Ne è una prova il toccante messaggio che il sindaco Riccardo Fasoli, che questa notte ha seguito la gara a Olcio con altri 150 concittadini,  ha voluto dedicare a Panizza.

Il toccante messaggio del sindaco Fasoli a Panizza: "Fa male, ma è lo sport, è la vita"

Lo sport vero è cosi. Chi lo pratica sa cosa sta dietro ad una partecipazione olimpica. Sacrifici immensi, vite private inesistenti, famigliari lontani. Fatica, fatica, fatica. E' l'estrema rappresentazione della vita di ognuno di noi. Lo è nelle fatiche, nei miglioramenti, nei risultati positivi, in quelli negativi e nelle fatalità. L'agonismo ti spinge a voler arrivare primi, a dimostrare tutto il nostro valore nelle gare, soprattutto in quelle che rappresentano il vero senso dello sport, quelle olimpiche. Succede che sei li a giocartela e una maledetta onda su un campo di gara in condizioni a dir poco proibitive non ti fa esprimere come vorresti e come potresti. Fa male, ma è lo sport, è la vita. E come nella vita bisogna rialzarsi, perché bisogna giocarsela e rigiocarsela, sempre. E già essere li a giocarsela è un traguardo non da tutti. Sei il nostro super campione e per la più grande delle soddisfazioni sportive è solo questione di tempo.