Menu
Cerca
Un pezzo di storia di Lecco

Il G.S. Mario Corti riapre i suoi armadi, per rispolverare la storia. Torna la gloriosa maglia granata

Dopo una decennio di interruzione il sodalizio riprende la propria attività sulle due ruote ripartendo nuovamente dal rione di Acquate

Il G.S. Mario Corti riapre i suoi armadi, per rispolverare la storia. Torna la gloriosa maglia granata
Sport Lecco e dintorni, 15 Febbraio 2021 ore 10:03

Che il 2021 fosse l’anno della rinascita, è un mantra ricorrente. Lo è nella realtà per il sodalizio lecchese del Gruppo Sportivo Mario Corti 1959 che, dopo una decennio di interruzione, riprende la propria attività sulle due ruote ripartendo nuovamente dal rione di Acquate, che nel 1959 ha visto nascere la società.

Il G.S. Mario Corti riapre i suoi armadi, per rispolverare la storia. Torna la gloriosa maglia granata

Il Gruppo Sportivo Mario Corti torna in pista alla guida di Paolo Corti, figlio di Mauro Corti e nipote di Tullio Corti. Quest’ultimi in successione hanno guidato come presidenti il Team nella fase più recente del sodalizio fondato in ricordo di Mario Corti (fratello di Tullio, scomparso prematuramente a causa di un incidente sul lavoro). La famiglia Corti negli anni ha recato prestigio alla gloriosa “maglia granata”. Prima il nonno e poi il padre di Paolo, hanno afferrato le redini della società con ferrea volontà, propiziando i valori del ciclismo sul territorio lecchese. Entrambi hanno da sempre improntato la loro attività alla crescita dei giovani, con un impegno ed una passione che hanno portato il Gruppo Sportivo Mario Corti a distinguersi a livello nazionale come società qualificata per organizzare eventi importanti. 

La storia

Negli anni il sodalizio acquatese ha vissuto momenti di lustro grazie a giovani che hanno saputo primeggiare a livello agonistico e portare onore alla città di Lecco. 
La Federazione Ciclistica Italiana ha più volte dimostrato di riconoscere il lavoro del sodalizio acquatese assegnandogli l’organizzazione di gare di altissimo livello. La più importante di tutte reca la data del 1980, anno in cui nella località “Canto” si disputarono i campionati italiani di ciclocross. Vinse Vito di Tano, che poco prima aveva conquistato la maglia iridata prevalendo su Franco Vagneur. Speaker della manifestazione fu il giornalista RAI Adriano De Zan. Negli anni a seguire sono stati assegnati alla società l’organizzazione di numerosi campionati regionali lombardi a livello giovanile.
Nel 2009 gioie e dolori. Nell’anno in cui il sodalizio acquatese festeggia il suo 50° anno di fondazione, il consiglio direttivo, per far fronte alla mancanza di sostegni nel corso della dura crisi economica-finanziaria, è costretto a sciogliersi e ad interrompere l’attività a livello agonistico, proseguendo tuttavia quella amatoriale. La gloriosa “maglia granata” infatti non va in pensione e, nei più recenti anni, continua a sfrecciare tra le strade del lago e delle montagne lecchesi sulle spalle di appassionati e non.

La rinascita

Oggi Paolo si presenta come nuovo Presidente del G.S. Mario Corti 1959 ASD, con l’obiettivo di riprendere l’attività sportiva interrotta nel 2009 e riportare lustro al sodalizio. Raccoglie un’eredità ed una responsabilità importante, all’insegna del cognome della famiglia che per mezzo secolo ha alimentato la tradizione e passione per le due ruote nel panorama lecchese.

La rinascita della società di Acquate avrà come protagonista un nuovo Consiglio Direttivo che si compone di giovani amici ed appassionati del mondo del ciclismo, a partire da Andrea Corti (fratello di Paolo, che rivestirà anche l’incarico di Vice Presidente del sodalizio), Riccardo Pietro Rosa, Francesco Corti e Daniele Bortolotto ai quali si va ad aggiungere l’importante esperienza della guida dell’ultimo Presidente Mauro Corti e di Francantonio Corti, fari dell’associazionismo nel mondo dello sport lecchese, che hanno deciso di prendere parte a questo nuovo capitolo della storia granata. Presidente Onorario sarà Roberto Dell’Oro, veterano e depositario della storia del G.S. Mario Corti, al quale va riconosciuto con merito la sua dedizione e passione negli anni.

L’attività del Gruppo riprende per dare spazio ai giovani

L’attività del Gruppo riprende per dare spazio ai giovani, per incentivare lo sport amatoriale e agonistico giovanile. Riprende dal rione di Acquate, conosciuto in tutto il mondo sin dai tempi lontani, terra di garibaldini e de “I Promessi Sposi”; qui il Gruppo Sportivo Mario Corti è nato, ha sospeso la sua attività ed ora è pronto per un nuovo inizio. Un impegno volto a mantenere il gruppo all’altezza del nome del paese che lo ospita. Un impegno volto alla valorizzazione di una disciplina che, oltre ad essere una scuola sportiva, vi è la convinzione debba essere soprattutto una scuola di vita.