Sport
Serie C

Calcio Lecco, domenica amara: il Trento vince senza patemi

Un brutto Lecco interrompe la propria serie positiva perdendo tra le mura amiche contro il Trento

Calcio Lecco, domenica amara: il Trento vince senza patemi
Sport Lecco e dintorni, 30 Ottobre 2022 ore 16:28

Ai fuochi d’artificio dell’ultimo mese, fa seguito uno scivolone per la Calcio Lecco, sconfitta in casa dal Trento, terzultimo in classifica fino alle 14:30. Di Ballarini e Saporetti le marcature decisive, che pongono fine al filotto dei blucelesti di Foschi, reduci da 5 vittorie.

Calcio Lecco, domenica amara: Ballarini non sbaglia, Buso si

La prima trama di gioco sorride alla formazione bluceleste, evidentemente vogliosa di confermare il primato davanti ad un nutrito pubblico. Zambataro, dopo essersi aggiustato la sfera sul destro, calcia a lato, ma la rete di passaggi che ne propizia la conclusione pare l’antipasto di una convincente prima frazione di gioco. Mai previsione si rivelerà più errata. Il Trento accarezza l’idea del vantaggio già una manciata di secondi più tardi, complice la deviazione aerea di Ballarini, servito da Ferri, che sorvola la traversa. Per l’esterno trentino, trattasi delle prove generali; all’8’, gli ospiti, affollata l’area di rigore, costringono Celjak a rinviare maldestramente un pallone che danza al limite dell’area e viene ribadito in rete dalla rasoiata terra-aria di Ballarini. Non ci stanno i blucelesti, che provano a trarre il meglio da una delle rare distrazioni difensive del Trento; capitan Giudici ci mette la punta del piede e disorienta la difesa ospite, smarcando Buso, che si invola verso la porta e in diagonale lambisce il palo. Ballarini non sbaglia, Buso si: per ora, la differenza è tutta qui.

Saporetti inguaia i blucelesti

Il Trento, però, a differenza dei propri avversari, si mostra gagliardo. Pur presentatisi all’ombra del Resegone con varie defezioni e con sole sette alternative in panchina, gli uomini di Tedino assumono il pallino del gioco e si dimostrano superiori alle aquile. Le soluzioni, in casa bluceleste, latitano sia che si attacchi sugli esterni, sia che si provi a sfondare per vie centrali; gli ospiti provano ad approfittarne tramite alcune transizioni offensive ma la coppia SaporettiBocalon, al momento, pensa più a tenere occupata la difesa locale che ad affondare il colpo. Finché, il primo dei due citati, portatosi il pallone sul sinistro e superato Enrici, si inventa il gol del raddoppio con una precisa conclusione sul palo opposto.

Cambia l’ordine degli addendi, resta invariato il risultato

Triplo cambio per Foschi in avvio di ripresa: Zuccon, Mangni e Purro (quest’ultimo all’esordio stagionale) rilevano Lakti, Buso e Zambataro. La reazione all’uno-due trentino è flebile e, nel primo quarto d’ora di ripresa, si manifesta soltanto attraverso conclusioni senza troppe pretese di Mangni, che Marchegiani osserva sorvolare la traversa. Per cercare di scuotere i suoi, Foschi rimescola nuovamente le carte, gettando nella mischia Ilari in luogo di Enrici e impiegando Girelli come laterale sinistro di centrocampo, con Purro a garantire copertura a quest’ultimo. Il Lecco, però, non sfonda; la sensazione che i blucelesti siano incappati in una giornata no è ormai cristallizzata. Ci prova Purro al 28’ da distanza siderale ma senza impensierire Marchegiani. A una manciata di minuti dal termine, una sortita offensiva di Zuccon scalda i guantoni del numero uno trentino, il quale, però, fa sua la sfera in due tempi e abbassa la saracinesca. A poco vale, in pieno recupero, la battuta a rete di Scapuzzi, che incoccia la gamba di Cittadino, la cui deviazione muta la traiettoria del pallone e beffa Marchegiani. I giocatori del Trento escono dal terreno del Rigamonti - Ceppi applauditi dai sostenitori giunti in riva al lago; dopo un periodo d'oro, il Lecco inciampa.

Il tabellino di Lecco - Trento

LECCO – TRENTO 1-2

RETI: 8’ Ballarini (T), 43’ Saporetti (T), 49’ st Scapuzzi (L)

LECCO (3-5-2): Melgrati; Celjak, Battistini, Enrici (18’ st Ilari); Zambataro (1’ st Purro), Lakti (1’ st Zuccon), Galli, Girelli, Giudici (32’ st Scapuzzi); Buso (1’ st Mangni), Pinzauti. A disp. Stucchi, Maffi, Maldini, Sangalli, Pecorini, Stanga, Rossi, Lepore. All. Foschi.

TRENTO (3-4-1-2): Marchegiani; Galazzini, Garcia Tena, Ferri; Ballarini, Damian (40’ st Carini), Cittadino, Fabbri; Belcastro (22’ st Ruffo Luci); Saporetti (17’ st Ianesi), Bocalon.  A disp. Tommasi, Mihai, Bertaso, Matteucci. All. Tedino.

ARBITRO: Vingo di Pisa.

AMMONITI: Galazzini (T), Girelli (L), Ferri (T), Bocalon (T)

 

Seguici sui nostri canali