Valmadrera

Riapertura delle scuole: sindaco e assessore scrivono a ragazzi, genitori e insegnanti

"Siamo profondamente convinti che sia necessario per tutti il ritorno della “scuola vera”, in aula, con la presenza di insegnanti e compagni di classe"

Riapertura delle scuole: sindaco e assessore scrivono a ragazzi, genitori e insegnanti
Lecco e dintorni, 04 Settembre 2020 ore 10:09

Riapertura delle scuole: sindaco e assessore scrivono a ragazzi, genitori e insegnanti. Il primo cittadino di Valmadrera Antonio Rusconi e Raffaella Brioni, assessore all’istruzione, hanno preso carta e penna e a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico hanno voluto dare un a iniezione di fiducia a tutti.

Riapertura delle scuole: sindaco e assessore scrivono a ragazzi, genitori e insegnanti

Cari bambini, cari ragazzi,
l’apertura di un nuovo anno scolastico è sempre carica di emozioni e ricca di aspettative, ma questa volta lo è sicuramente di più, dopo tanti mesi di lontananza dalle aule, dai compagni di classe, dagli insegnanti: vi troverete sicuramente cambiati, cresciuti, più maturi, più responsabili; avrete molte cose da raccontare, esperienze da confrontare, idee e pensieri da condividere. Speriamo che questa estate, pur diversa dalle altre, piena di regole da rispettare e di limiti di cui tutti abbiamo dovuto tener conto, sia stata comunque serena; speriamo che abbiate avuto l’occasione di correre, inseguire un pallone, nuotare, sdraiarvi in un prato, stare con gli amici, giocare, scherzare, lasciando da parte per un po’ il PC, la PlayStation, il telefono …..; speriamo che siate riusciti a svolgere il compito di trovare “il perimetro dell’allegria, la superficie della libertà, il volume della felicità” che vi avevamo assegnato a giugno, alla fine del precedente anno scolastico.
Anche noi, come amministratori comunali, abbiamo avuto dei compiti delle vacanze e, con la dirigente scolastica e con i vostri insegnanti, ci siamo impegnati per cercare di risolverli. Siamo infatti profondamente convinti che sia necessario per tutti il ritorno della “scuola vera”, in aula, con la presenza di insegnanti e compagni di classe e quindi, per consentire a tutti di frequentare la scuola in sicurezza, riducendo i rischi di contagio da Covid 19, ci siamo impegnati nell’individuare nuovi spazi scolastici, nel riorganizzare il servizio mensa, il trasporto, le modalità di ingresso a scuola; abbiamo dovuto cercare le risorse per far sì che questo nuovo anno scolastico possa partire garantendo gli stessi servizi degli anni passati.
Crediamo che la scuola sia un luogo aperto a tutti, un elemento fondamentale della nostra democrazia: la scuola non ha solo il compito di istruire, ma anche quello di contribuire, insieme alle famiglie, alla formazione dei nuovi cittadini che costruiranno il Paese di domani. Per questo, in un momento così delicato e complicato, nel quale è davvero in gioco il futuro della nostra società, ciascuno di noi deve assumere le proprie responsabilità: noi amministratori dobbiamo lavorare perché la scuola sia al centro; a voi, alunni e studenti, spetta il compito di impegnarvi con passione e continuità, non solo per imparare, ma anche per crescere come persone; i vostri insegnanti hanno il compito, pesante, ma entusiasmante, di guidarvi nella “conoscenza” e nella crescita e le vostre famiglie hanno il compito, tanto difficile quanto fondamentale, di sostenervi, di spronarvi, di aiutarvi.
In particolare alle famiglie chiediamo la pazienza e la responsabilità di accompagnare i figli nei diversi momenti educativi e formativi della giornata (scuola, attività sportive, oratorio, divertimento…) con la consapevolezza che tutelando i propri ragazzi si tutelano tutte le famiglie.
A tutti voi, alle vostre famiglie e agli insegnanti, allora, il nostro più caro augurio perché questo nuovo anno scolastico sia vissuto con impegno e senso di responsabilità da parte di ciascuno, ma anche con entusiasmo e con passione, con la consapevolezza che sarà necessariamente un anno scolastico “diverso”, ma non per questo meno ricco, meno coinvolgente, meno importante nel percorso di ciascuno. Infine un saluto e un augurio particolare ai più piccoli, i bambini della scuola dell’infanzia, sicuramente i più emozionati, che iniziano la loro nuova avventura. Buon lavoro e buono studio a tutti !

Antonio Rusconi e Raffaella Brioni

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia