Lettere al giornale
Lettere al Giornale

"Il Ponte Vecchio e le parole imbarazzanti dei politici..."

Trezzi: "Leggere i due comunicati di Ambientalmente e Valsecchi, purtroppo speculari e inutili, sul caos traffico di domenica non è molto confortante. Perché entrambi non aiutano i cittadini"

"Il Ponte Vecchio e le parole imbarazzanti dei politici..."
Lettere al giornale Lecco e dintorni, 01 Novembre 2022 ore 10:15

Di Paolo Trezzi

Cara Prima Lecco

Leggere i due comunicati di Ambientalmente e Valsecchi, purtroppo speculari e inutili, sul caos traffico di domenica non è molto confortante
Perché entrambi non aiutano i cittadini

- Quello di Ambientalmente è a mal difesa della loro assessora.
Ma con zero argomenti.
Parla che una sperimentazione va sperimentata, ma non si capisce allora perché domenica, già dopo un solo giorno, l'han riaperto il Ponte Vecchio. Così non è una sperimentazione, è buttare soluzioni a caso, pur di non scusarsi
Seppur non nasce certo domenica il traffico e non è la chiusura del Ponte Vecchio la sola causa,
Ambientalmente riesce in maniera imbarazzante a negare che la chiusura lo acuisca, aggravi.

- Quello di Valsecchi è pure peggio perché strumentalizza un problema di traffico e una cattiva gestione da parte dell'assessora Zuffi, ma senza costrutto.
Chi ha poi memoria dovrebbe dubitare almeno del pulpito. Valsecchi è infatti stato il precedente assessore e i suoi disastri son storia.

Quando il traffico era in tilt le sue chiacchiere eran trovar sempre un colpevole che non fosse lui: l'Anas, la pioggia, i Comuni, il clima notturno...
Lo ha detto il 13 ottobre 2016 dopo il caos di 3 giorni per i lavori sul Manzoni
Lo ha detto il 6 giugno 2017 dopo il caos per un forte maltempo.
Lo ha detto l’11 luglio 2015 per un cantiere il sabato sera in zona galleria S.Martino.
Lo ha detto il 26 febbraio 2018 per i lavori sulla Lecco Ballabio.
Lo ha ridetto il 22 marzo 2019 per l'asfaltatura a Rivabella all'ora di punta
E via così.
Ma non ha mai risolto nulla.

Oggi dare addosso alla sua sostituita è troppo comodo anche se troppo facile.

Paolo Trezzi

Seguici sui nostri canali