Menu
Cerca
Politica e sanità

Venerdì sciopero della sanità pubblica lecchese: il Pd si schiera con i lavoratori

"Riprendiamo con vigore il concetto di sanità pubblica, universale e solidale, efficiente, moderna e sosteniamo che la politica che favorisce gli accreditamenti di strutture private e le esternalizzazioni dei servizi sanitari pubblici deve essere sostituita con una seria politica a favore delle strutture sanitarie pubbliche".

Venerdì sciopero della sanità pubblica lecchese: il Pd si schiera con i lavoratori
Politica Lecco e dintorni, 11 Maggio 2021 ore 15:38

"Il PD provinciale lecchese risponde all’appello e sostiene lo sciopero delle lavoratrici e dei lavoratori della ASST di Lecco indetto a difesa della salute pubblica e per denunciare la carenza di personale e di investimenti importanti nei servizi sanitari pubblici" E quanto si legge in una nota ufficiale del Partito democratico Lecchese. La data prevista per lo sciopero, lo ricordiamo, è quella di venerdì  14 maggio 2021 e sono in programma presidi dalle 8 alle 10 davanti agli ospedali di Manzoni, Mandic e Umberto I.

Venerdì sciopero della sanità pubblica lecchese: il Pd si schiera con i lavoratori

"E' necessario incentivare il personale in servizio e assumere nuove figure per ridimensionare lo svuotamento degli organici che rischia di depotenziare la sanità pubblica. I continui fallimenti delle politiche sanitarie lombarde non devono ricadere né sui lavoratori né sui cittadini -  si legge nella nota dei dem - Il dramma della pandemia ha messo in evidenza che va recuperato il senso del territorio, della comunità e della prossimità. La ripresa deve vedere la sanità lombarda valorizzare i servizi territoriali che hanno subito depotenziamenti e chiusure scellerate. Riprendiamo con vigore il concetto di sanità pubblica, universale e solidale, efficiente, moderna e sosteniamo che la politica che favorisce gli accreditamenti di strutture private e le esternalizzazioni dei servizi sanitari pubblici deve essere sostituita con una seria politica a favore delle strutture sanitarie pubbliche".