Menu
Cerca

Rinnovo a Trenord: i dem ribadiscono il proprio no

Raffaele Straniero: "I cittadini lombardi si meritano un servizio migliore”.

Rinnovo a Trenord: i dem ribadiscono il  proprio no
Politica Lecco e dintorni, 28 Gennaio 2020 ore 09:48

“La Regione non ha deciso che cosa fare al termine del contratto con Trenord, ma l’unica ipotesi su cui sta lavorando è il rinnovo addirittura per 10 anni”, lo fa sapere Raffaele Straniero, consigliere regionale del Pd, dopo la risposta dell’assessore ai Trasporti Claudia Terzi, durante l’ultimo consiglio regionale, all’interrogazione dem che chiedeva lumi sulla delibera di Giunta di fine dicembre, dove si mettono le basi per il rinnovo dell’affidamento diretto a Trenord fino al 2030.

LEGGI ANCHE Lavori sulla linea tra Lecco e Airuno: treni in ritardo e cancellati

Rinnovo a Trenord: i dem ribadiscono il proprio no

“L’assessore ha spiegato che la delibera è un semplice avviso all’autorità garante del mercato, nei termini di legge, e che nessuna decisione definitiva è ancora stata presa – aggiunge Straniero –. Tuttavia, le sue parole non ci hanno convinti, ma soprattutto non abbiamo ascoltato nessuna necessaria riflessione sullo stato delle cose, nessuna spiegazione della volontà di blindare il servizio ferroviario per un tempo così lungo e di ragionare su cosa chiedere a chi gestirà i treni a partire dal 2021. I cittadini lombardi si meritano un servizio migliore”.