Politica

Regionalismo differenziato per Piazza "Autonomia equivale a un passo avanti"

Voto favorevole della Lega in Regione alla alla mozione presentata nel  Consiglio regionale della Lombardia

Regionalismo differenziato per Piazza "Autonomia equivale a un passo avanti"
Politica Lecco e dintorni, 06 Dicembre 2022 ore 18:25

Regionalismo differenziato: per il leghista Mauro Piazza  “Autonomia significa fare un passo avanti per ritrovare livelli di efficienza e livelli di legittimità nelle istituzioni.”

Il voto favorevole

"L’autonomia è una assunzione di responsabilità, una ricetta vincente per il futuro di tutte le Regioni". Così Mauro Piazza, consigliere regionale della Lega e Presidente della Commissione speciale - Autonomia e riordino autonomie locali di Regione Lombardia, motiva il voto favorevole del gruppo Lega - Lega Lombarda Salvini alla mozione sull'autonomia della Regione Lombardia  presentata oggi,  martedì 6 dicembre 2022, nel  Consiglio del Pirellone. Un voto  che impegna la Giunta di Attilio Fontana a proseguire nell’opera negoziale sin qui svolta con il Governo nazionale per la definizione dell’intesa e di tutti gli atti necessari, prodromici e conseguenziali, svolgendo anche un’attività informativa e comunicativa del principio del regionalismo differenziato.

Una spinta che viene dal popolo 

“La spinta per l’autonomia è arrivata dal popolo - spiega Mauro Piazza in un comunicato stampa divulgato  - e al popolo bisogna restituirla. I cittadini, che già si erano espressi nel 2017 con un referendum consultivo, vogliono che la regione in cui abitano attui una differenziazione in onore alle peculiarità territoriali, al potenziale contributivo, alla capacità organizzativa e di sintesi. La questione posta in questi termini supera i confini regionali e traccia un solco nel quale si muoveranno anche le altre regioni. La straordinaria portata dell’impresa è proprio quella che avrà ricadute positive in Lombardia, ma da un punto di vista di cultura istituzionale e giuridica influenzerà la storia del Paese. Andiamo avanti anche contro alcuni opinionisti che continuano a parlare di guerra Nord-Sud e regioni ricche contro regioni povere. E anche quella certa burocrazia statale che avversa, per paura di perdere il proprio potere, l’autonomia differenziata. Facciamo finalmente fare un passo avanti al Paese non indietro.”

Seguici sui nostri canali