Politica
Amarezza

Post elezioni, Lega: "Eravamo abituati a ben altro, è inutile negarlo"

"Ora dovremo fare delle riflessioni per capire dove abbiamo sbagliato e dove possiamo recuperare il terreno perso"

Post elezioni, Lega: "Eravamo abituati a ben altro, è inutile negarlo"
Politica Lecco e dintorni, 27 Settembre 2022 ore 16:01

Di Daniele Butti, Referente Provinciale Lega Salvini Premier 

Nonostante nel Lecchese la Lega sia andata meglio come percentuale di consenso rispetto al dato nazionale e alla media regionale, il risultato non ci soddisfa. Eravamo abituati a ben altro, è inutile negarlo, ed è indubbio che ora dovremo fare delle riflessioni per capire dove abbiamo sbagliato e dove possiamo recuperare il terreno perso.

Sono dispiaciuto e amareggiato soprattutto perché non potremo più contare sul grande lavoro e il supporto dei nostri senatori uscenti Paolo Arrigoni ed Antonella Faggi, ed il deputato Giulio Centemero punti di riferimento non solo per il partito ma anche per i sindaci, gli amministratori, gli imprenditori, le attività economiche e i cittadini dell’intero territorio provinciale.

La tagliola introdotta dal nuovo sistema aveva già fatto saltare la ricandidatura di Roberto Paolo Ferrari, ora siamo rimasti senza parlamentari di riferimento ed è una perdita gravissima per il territorio. La Lega di Lecco non finirà mai di ringraziarli per il lavoro portato avanti e sono certo che potranno ancora dare molto sia al territorio che alla Lega, seppure in altre vesti.

Notizia positiva è che saremo al governo, finalmente un governo di centrodestra che saprà bene rappresentare il bisogno degli Italiani.

Un grazie va rivolto ai militanti lecchesi per l’instancabile lavoro di quest’ultimo mese che aveva l’obiettivo di riportare i nostri esponenti in Parlamento. Riflessioni si e ripartenza, ripartiamo dal governo e da questa nostra carica positiva che ci ha permesso di contenere l’emorragia di voti che invece abbiamo visto essere molto più grave su base nazionale e regionale.
Viva la Lega!

LEGGI ANCHE Elezioni: solo due lecchesi in viaggio verso Roma... ma non è una sorpresa

Seguici sui nostri canali